Kustendorf: soggiornare nel villaggio di legno del regista Kusturica

Paesaggi da favola, baite incantate, colline innevate e solitarie. Vicino alla frontiera con la Bosnia, sorge un paesino circondato da montagne che raggiungono i 1500 metridi altezza. Denominato la città di legno, il villagio è diventato il set di “La vita è un miracolo”. Si chiama Kustendorf ed è il paese pensato, immaginato e infine ideato e costruito da Emir Kusturica, che aveva “una città, Sarajevo, che ho perso con la guerra. Decisi dunque di costruirne un’altra”. 

Negli ultimi anni 90 il regista inizia a costruire le prime case di legno, che gli serviranno prima per Underground, poi per il lungometraggio La vita è un miracolo. Oggi i 30 chalet sono stati tutti trasformati in bed & breakfast, mentre la cappella ortodossa e il parco divertimenti sono rimasti rigorosamente in legno, tanto che i vicini hanno chiamato il villaggio Drvengrad, città di legno appunto.

Il paesino è visitabile per 200 dinari serbi, che corrispondono a due euro circa. Le vie sono dedicate ai registi che hanno ispirato il cineasta, da Fellini a Bruce Lee. Non a caso l’hotel principale di Kustendorf si chiama La dolce vita.

Ogni anno si tiene il Kustendorf Film and Music Festival, una rassegna cinematografica e musicale ideata da Kusturica stesso.

Un luogo fuori dalle cartine geografiche, dai soliti percorsi che propongono le guide turistiche, ma non per questo da ignorare. Una curiosità: per chiunque abbia la possibilità di soggiornarvi, ricordiamo che nel villaggio è bandita la coca cola. Ma dalle colline circostanti arriva uno splendido succo di mirtillo che, come assicurano i fortunati che già hanno visitato Kustendorf, vi farà dimenticare la bevanda americana.

CONSIGLIO TRIP: Il sito ufficiale della cittadina è mecavnik.info. Altrettanto interessante il portale di Kusturica kustu.com, che saprà indicarvi l’esatta posizione del paesino, i ristoranti e molte altre informazioni utili. Mentre se siete interessati a Kustendorf Film and Music Festival, andate qui kustendorf-filmandmusicfestival.org.

Leggi anche:

One thought on “Kustendorf: soggiornare nel villaggio di legno del regista Kusturica

  1. Pingback: | BOblog

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>