Torna l’ “Ora della Terra”. Il 31 marzo un’ora di buio sostenibile a “lume di candela”

“Un’ora sola ti vorrei…che non vedo il mondo quando penso a te” cantava Giorgia in Mangio troppa Cioccolata nel lontano 1997. Dalle melodie contemporanee alla realtà. E’ infatti fissata al 31 marzo la data per “L’ora della Terra” l’evento globale di lotta al cambiamento climatico che spegnerà le luci di monumenti e luoghi simbolo in tutto il pianeta, Italia inclusa.

Un’ora di buio, dalle 20.30 alla 21.30 che coinvolgerà, istituzioni, imprese e cittadini in iniziative concrete per sensibilizzare l’opinione pubblica sugli effetti del cambiamento climatico in atto e offrire al pianeta un futuro alternativo e, sopratutto, sostenibile.

L’Ora della Terra, partita dal Sydeny nel 2007, ha coinvolto in cinque anni quasi 2 miliardi di persone, 5.200 città e migliaia di imprese e associazioni in oltre 135 paesi. Grandi numeri e molti i monumenti simbolo “oscurati” durante i 60 minuti pro-earth. In Italia a pochi giorni dall’evento sono gia 170 i piccoli e grandi Comuni ad aver gia confermato il loro contributo. Dalle grandi città come Roma, Milano, Torino, Firenze e Napoli ai piccoli centri dell’entroterra, di montagna o di mare.

Tra le novità del 2012 la Scala di Milano, piazza San Marco e Palazzo Ducale a Venezia, Castel Sant’angelo a Roma, il Duomo e il Battistero di Firenze e molti altri beni del Fai (il Fondo Ambiente Italiano), come la Torre di Pisa, la Mole Antoneliana, il Pirellone, l’Acquario di Genova e molti altri.

All’iniziativa partecipano anche molti agriturismi italiani, di agriturismo.it, e le fattorie del Panda (WWF), le aziende agricole sostenibili, che per l’occasione proporranno una cena a lume di candela, tra degustazioni di menù biologici e notti sotto le stelle.

GUARDA IL VIDEO UFFICIALE DEL WWF

 

Per i più sportivi e volentorosi la possibilità di partecipare al concerto “Goodbike” dei Tetes de Bois, Elisa e Niccolò Fabi a Castel Sant’Angelo, dove l’energia elettrica necessaria allo show verrà generata da 128 biciclette. Per partecipare come “donatori di energia” ed essere uno dei 128 biker è sufficiente iscriversi su WWF.IT (link dedicato all’evento).

Infine, Cisco, patner dell’evento e leader mondiale dell’Information Technology, sta lanciando la prima “Business Travel Free Week” dal 26 al 30 marzo. Le aziende che aderiranno daranno il loro impegno  per ridurre al minimo i viaggi aziendali, nel tentativo di diffondere i benefici ambientali ed economici dell’utilizzo delle tecnologie di videoconferenza.

Un’ora di buio consapevole per un futuro di luce ecosostenibile.

 

LINK  TRIPPATI:

Agriturismo.it: il link per trovare tutti gli agriturismi che partecipano all’iniziativa.

WWFORADELLATERRA: il sito del WWF dedicato all’evento.

BusinessTravelFreeWeek:  l’iniziativa rivolta alle azienda per ridurre al minimo gli spostamenti.

 

Leggi anche:

One thought on “Torna l’ “Ora della Terra”. Il 31 marzo un’ora di buio sostenibile a “lume di candela”

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>