Halloween 2012. Case vacanze e Hotel “da paura”

Castello di Dracula in TransilvaniaHalloween si avvicina e si affacciano sul mercato turistico i primi pacchetti per passare un 31 ottobre da brividi. Case vacanze, cottage e castelli sono in questi giorni presi d’assalto dai turisti in cerca di un’idea originale per trascorrere qualche giorno in relax.

Per chi volesse andare a caccia di fantasmi in giro per l’Italia consigliamo la nostra guida per trovarli. Ci affidiamo invece a Tripadvisor, il motore di ricerca hotel, per un’accurata selezione di luoghi dove passare la notte di Halloween in compagnia di streghe, fantasmi o vampiri.

Iniziamo dal luogo da brivido per eccellenza, la Transilvania. Potrete soggiornare nella cittadina di Brasov, nella Villa Radu, circondata dalle montagne e a due passi dal castello di Dracula, dove poter perdersi nei vari labirinti misteriosi e dal sapore antico.

Dai vampiri ai fantasmi. Ci spostiamo in Georgia (Usa) nella cittadina di Savannah, dove il Laura’s Cottage vi accoglierà per un weekend in compagnia dei fantasmi che da anni infestano la casa. Il luogo è tra i più richiesti per i tour organizzati nella caccia dei fantasmi, un’emozione da non perdere.

Attraversando di nuovo l’oceano, approdiamo in Scozia, vicino al centro di Blairgowrie, vicino alle rive del fiume Ericht, in una graziosa villetta in pietra, la Blairmont Coach House. Nei pressi della villa sorge il castello di Glaims, noto per essere uno delle dimore infestate dai fantasmi più famose nel Regno Unito e celebre per aver fatto da sfondo al Macbeth di Shakespeare. Non lasciatevi però suggestionare troppo dai mille segreti degli Strathmore, la nobile famiglia inglese che abitò tra queste mure tra disgrazie e maledizioni.

Infine, per chi volesse rimanere in Italia, c’è il Castello Ricco – Il Re, in Monselice, dove stando alla leggenda si aggirano ancora per le stanze spiriti regali pronti a sorprendervi nella notte. Se volete invece qualche idea per trascorrere un Halloween a casa in compagnia di qualche dolcetto “pauroso” e scherzoso, leggete il nostro articolo.

Leggi anche:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>