Berlino: 6 trappole per turisti in cui non cadere

Se hai intenzione di visitare Berlino per la prima volta, probabilmente hai già abbozzato un itinerario di massima tra visite ai musei, una foto alla Porta di Brandeburgo, varie tappe tra Alexanderplatz, Potsdamer Platz, Kurfürstendamm, Checkpoint Charlie, etc…

Un consiglio: quando sarai li a Berlino, occhio a non cadere in una di quelle famigerate trappole per turisti posizionate in vari punti strategici della città. Sono milioni i visitatori che visitano Berlino ogni anno, e come tutte le più affollate destinazioni turistiche, inevitabilmente anche la capitale tedesca è disseminata di trappole. Ve ne segnaliamo sei, tra quelle in cui è più facile imbattersi:

I pezzi del Muro di Berlino in vendita. Presunti pezzi originali del Muro di Berlino sono spacciati da individui di vario genere sopratutto nei mercatini e nei pressi del Checkpoint Charlie: è difficile non credere che si tratti di una patacca…. Se il tuo amico che colleziona souvenir da tutto il mondo ti ha raccomandato assolutamente di portargliene uno, potresti eventualmente pensare di staccare un pezzetto di un vecchio muro qualsiasi, macchiarlo con un po’ di vernice ed ottenere lo stesso mirabolante effetto. 

Il City tour bus. A Berlino, come in tutte le capitali europee, può capitare di incrociare il classico bus colorato a due piani con le audioguide, pieno zeppo di turisti. Ed anche a Berlino, come spesso capita nelle altre città, c’è un autobus urbano anch’esso a due piani che segue all’incirca lo stesso tragitto: è il bus numero 100, lo si può prendere ad Alexanderplatz, ed il biglietto costa poco più di due euro.

Il vero finto soldato russo al Checkpoint Charlie. Fa coppia con il vero finto soldato americano: un allestimento degno del miglior Totò alla Fontana di Trevi. Guai ad avvicinarti per fargli una foto senza elargirgli la mancetta.

Currywurst Museum. Ebbene sì, a Schützenstrasse non lontano dal Checkpoint Charlie c’è un museo dedicato… al würstel al curry! 11 euro per assaggiarne uno e osservare in che modo è preparato. E’ possibile provare le stesse emozioni (spendendo molto meno) recandosi presso uno dei tanti fast food che offrono il currywurst in tutta la città, ad esempio l’ottimo Curry36 a Mehringdamm.

L’Aquadom nel Berlin Sealife Aquarium. L’esperienza di attraversare con un ascensore una enorme vasca cilindrica piena di acqua e di pesci potrebbe anche valere il costo del biglietto… se non fosse che la stesso acquario con tanto di ascensore interno è stato realizzato nella hall del Radisson Blue Hotel. Basta quindi mescolarsi tra gli ospiti di questo lussuosissimo albergo e il gioco è fatto. Se proprio non si vuole fare a meno di visitare il Berlin Sealife, è possibile acquistare il biglietto online risparmiando qualche euro su visitsealife.com/Berlin/en/buy-tickets .

I ristoranti dell’Unter den Linden. Mangiare fuori a Berlino costa poco! Non cadere in tentazione di entrare in uno di quei costosissimi posti creati ad uso e consumo dei turisti: gira l’angolo e due o trecento metri più in la troverai sicuramente un posto alternativo, accogliente, frequentato dai berlinesi e con buoni prezzi.

Per finire… un consiglio per un hotel a Berlino? Ce ne sono di tutti i generi e per tutte le tasche. Prova a cercarne uno in posizione strategica, dalle parti di Mitte e magari vicino Alexanderplatz da dove passano un gran numero di autobus, linee della metropolitana e collegamenti con l’aeroporto.

 

Leggi anche:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>