Nuova Zelanda. Un viaggio nelle terre di The Hobbit

In aeroporto si viene accolti con “Benvenuti nella terra di mezzo!”. È stata il set prescelto da Peter Jackson, regista di The Hobbit – Un viaggio inaspettato, in uscita in Italia a metà dicembre, ed ora registra un’ondata di turisti mai vista prima. Stiamo parlando della Nuova Zelanda, o forse sarebbe meglio dire della Nuova Hobbiton e qui, i curiosi viaggiatori e gli amanti della saga del Signore degli Anelli, ora vengono per vedere i luoghi di Bilbo e Frodo Baggins.

A Queenstown, isola del sud della Nuova Zelanda, dove Jackson avrebbe girato la maggior parte delle scene, decine di tour operator offrono escursioni a tema. Nell’isola del nord, le colline e le fattorie di Matamata, un paesino diventato famoso per l’allestimento del regista della patria degli hobbit, fanno sognare per il loro paesaggio bucolico e per le famose casette ricavate da buchi nella collina. Gli alberghi propongono pacchetti mirati e già si pensa di rendere il set permanente.

Non dimentichiamoci poi dei vulcani del Tongariro National Park, alias le tenebre di Mordor. A quattro ore d’auto dal parco nazionale di Wellington ci sono gli studi cinematografici: scopriamo al Weta Cave Museum come sono nati i protagonisti della saga di Tolkien, guardiamo dietro le quinte del film per scoprire gli effetti speciali. Harcourt park è il regno di Saruman e del suo esercito di orchi, il Kaitoke Regional Park è quello degli Elfi e dove si forma la compagnia dell’anello.

Pensate che già nel 2004, i turisti sono stati 50mila, soprattutto dopo la vincita degli Oscar. A Wellington quest’anno sono attese ben 100 mila persone, in occasione della prima mondiale del prequel , che si terrà il 28 novembre. Se siete interessati e volete organizzare il vostro viaggio alla scoperta delle terre degli Hobbit, andate su tourismnewzealand.com.

Leggete anche Il parco di Harry Potter a Londra.

Leggi anche:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>