Visitare Londra: un giro tra i migliori locali di musica dal vivo

Uno dei motivi che rendono Londra una città speciale è la sua capacità di lanciare sulla scena internazionale artisti emergenti. Vale per l’arte, vale per il teatro e vale, soprattutto, per la musica. E la musica è uno di quei preziosi regali che la capitale inglese dona ai turisti che la scelgono come meta delle proprie vacanze. Come il Cavern Club di Liverpool divenne celebre per aver fatto scoprire i Beatles a Brian Samuel Epstein, il manager che favorì il successo mondiale della mitica band inglese, così molti locali di Londra hanno ospitato le prime performance di future star e tuttora fungono da trampolino di lancio per giovani promesse.

Visitare Londra può essere, quindi, l’occasione non solo per scoprire le tante meraviglie the dublin castledella città, dalla National Gallery alla Tate, dal Big Ben a Westminster, ma anche per godersi i più noti locali di musica dal vivo della città e apprezzare le esibizioni dei migliori talenti del panorama musicale. La zona di Camden è una delle più ricche di club e pub dove si suona musica live. Al numero 94 di Parkway trovate una vera e propria leggenda del genere, The Dublin Castle: qui suonavano frequentemente i Madness, hanno suonato band come i Blur e i Babyshambles e, sempre qui, non è affatto raro incontrare celebri musicisti intenti ad ascoltare la musica mentre bevono qualche bicchiere.

Sempre in zona, dovete assolutamente dedicare qualche ora della vostra vacanza al The Barfly Club, autentica fucina di talenti. Questo locale, dove si sono fatti conoscere gli Oasis, i Blur, i Coldplay e i Muse, si sviluppa su più piani e propone principalmente musica rock e indie. Lo incontrate al numero 49 di Chalk Farm Road.

A pochi kilometri vi imbattete, prima, in The Garage, ubicato al 20-22 di Highbury Corner, e 1 km circa più avanti, al numero 207 di Upper Street, in The Hope & Anchor. Al TBar Clubhe Garage non sorprendetevi se resterete a bocca aperta ascoltando una performance dal vivo, ma preparatevi a pogare, perché qui non vanno affatto per il sottile. The Hope & Anchor è un’altra di quelle gemme che vale il prezzo di un soggiorno negli hotel a Londra, si puo trovare su expedia: punto di riferimento della musica punk dalla fine degli anni ’70, ha avuto l’onore di ospitare gli esordi dei Clash e dei Damned.

Il vostro itinerario musicale può poi spostarsi verso altre zone della capitale, a cominciare dal centro città, dov’è situato il 12 Bar Club, The Barfly Clubche spesso propone gruppi stranieri e alterna diversi generi musicali. Durante una permanenza negli alberghi di Londra bisogna poi provare il Cargo, teatro di concerti funk soul nel quartiere alternativo di Shoreditch. E, infine, consigliamo The Bedford, che impreziosisce il quartiere di Balham con spettacoli di teatro, danza, cabaret e, ovviamente, musica.

E per visitare Londra in bicicletta, sempre sotto il segno della musica, questa è la guida che fa per voi: Londra on the river

Leggi anche:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>