viaggio-treno

Viaggio in treno: come passare il tempo

 

 

Lunghe ore di attesa con il paesaggio che cambia velocemente dietro al finestrino. Noia, silenzi o vicini di posto che disturbano un tentativo di sonno ristoratore. Un viaggio in treno può essere noioso e spesso sembra non finire mai, albero dopo albero, dopo albero..

Un po’ come un viaggio in macchina, quando la mancanza di spazi ci costringe a brevi soste all’autogrill, il viaggio in treno potrebbe essere altrettanto privo di attrattiva. Ho viaggiato su rotaie moltissime volte, per motivi di lavoro e svago, e in questo momento sono seduto al secondo piano della stazione Termini di Roma, aspettando una coincidenza per Milano. Nell’attesa del mio treno rimugino e penso su cosa posso fare durante il mio viaggio.

viaggio-treno

Treno che vai tempo che trovi

Molto dipende dal tipo di treno che hai scelto. Se il viaggio è molto lungo, un treno ad alta velocità come il Freccia Rossa di Trenitalia o Italo potrebbe facilitarti l’attesa. Oltre al minor tempo necessario per raggiungere la tua meta, troverai all’interno una rivista da leggere e un portale online dove guardare film e leggere notizie. Per utilizzare quest’ultimo è necessario portare con se un computer portatile o anche un semplice palmare. Inoltre, se il tuo smartphone ha uno schermo abbastanza grande, puoi sempre provare a collegarti per vedere un buon film dal cellulare.

Musica, libri o riviste

Per ingannare l’attesa di un lungo viaggio in treno, potresti ascoltare della buona musica. Preparati in anticipo la tua playlist preferita, con autori e brani musicali per ogni tratta del viaggio, guarda il panorama e rilassati cercando di far scorrere libera la mente, tra pensieri e ricordi. Se leggere durante il viaggio ti rilassa, l’idea di portare con te un buon libro potrebbe essere la soluzione ideale. Scegli un testo che si adatti alla durata del viaggio scritta sul tuo biglietto del treno. Insomma, evita i tomi di cento volumi e prova a leggere piccoli romanzi (piccoli per numero di pagine).

E se sei indeciso su quale libro leggere durante il viaggio in treno, prova a divorarti “Il vecchio e il mare” di Hemingway, un libro da premio Pulitzer e premio Nobel, che potrebbe aiutarti ad ingannare il tempo.
Se, infine, hai finito tutta la musica, i libri ed i film, qualche rivista non impegnativa potrebbe distrarti per gli ultimi istanti di viaggio.

Conoscere nuove persone

Non mentire, conoscere nuove persone durante un viaggio è un idea che ti ha sempre affascinato. Forse un po’ di timidezza potrebbe frenare le pulsioni sociali ma, superato lo scoglio iniziale, e senza disturbare chi vuole semplicemente starsene per conto suo, conoscere nuove persone durante un viaggio in treno è un ottima idea per passare il tempo. Se si crea feeling si possono raccontare le proprie storie e conoscere la vita dell’altra persona tra una stazione e l’altra. Spesso è più facile parlare con uno sconosciuto di se e dei propri problemi che con i propri amici.

Rimorchiare sul treno: trucchi per evitare “due di picche”

Una doverosa premessa. Le persone, uomini o donne, non desiderano essere disturbate durante il proprio viaggio: non trasformatevi quindi nello stereotipo del vicino di posto che nessuno vorrebbe avere. Detto questo, ecco un piccolo e simpatico trucchetto per rimorchiare una persona che ha fatto colpo ai nostri occhi durante il viaggio. Avete un cellulare? Sapete che è possibile attivare il router Wi-Fi per collegare altri dispositivi?

Se avete adocchiato una persona e volete conoscerla, provate a cambiare il nome della rete in un messaggio ad hoc per lei. Che ne dite di “ragazza4Cmipiaci“? Non farete conquiste alla Casanova, ma riuscirete a farvi due risate e a incuriosire la persona che vi interessa.

Fare jogging sul treno

Ammettetelo, non ci avevate pensato! Ovviamente non vi sto dicendo di indossare tuta, scarpe da corsa e rischiare di essere bloccati dal capo treno per comportamento non idoneo. Ma vi sto dicendo di applicare un minimo di prospettiva. Volete sgranchire le gambe durante il viaggio? Invece di stirare gli arti sotto il tavolino, importunando il vicino di posto, o di fare sgambetti lungo il corridoio del vagone, provate a prendere i vostri effetti personali e a camminare. Mediamente un treno ha circa una decina di carrozze, perché allora non fare una camminata dalla testa alla coda del treno con un veloce pit stop nella carrozza ristorante?

viaggiare-treno

Ma non fate i furbi, non è un modo per non pagare il biglietto del treno e scappare dal controllore. Vi ricordate la scena tratta da Febbre da Cavallo, dove Gigi Proietti ed Enrico Montesano tentano una delle loro “Mandrakate” per non pagare il biglietto del treno? Guardate il filmato e cercate di non ridere, se ci riuscite.

 

Se il tuo viaggio è davvero lungo, che sia un interrail o un viaggio su un intercity, con tappe lente e metodiche ad ogni paesino e stazione ferroviaria dello stivale, non ti resta che chiudere gli occhi e dormire o scrivere un articolo su come ingannare il tempo durante il viaggio in treno!

 

4 comments

  1. Anonimo

    Perché non opti per un e-book? “Non è mai troppo tardi per essere quello che vuoi essere ” di Miss Dreamer renderà piacevole il tuo viaggio!

  2. Bel post simpatico! 😀
    Io sinceramente posso portarmi dietro libri, ipod o che altro, ma alla fin della fiera la vince il panorama, qualunque esso sia. Non riesco a fare altro che guardare il paesaggio che cambia. 🙂
    Ciau!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *