Pizzicati dalla Tarantola fino al 27 agosto

Si narra la storia di una donna, di tante donne, che colpite dal morso immaginario della tarantola, il ragno velenoso, venivano “liberate” dall’incantesimo con il suono ritmico e martellante dei tamburelli che scandivano la musica dell’antico rituale, la “pizzica”. I ritmi battenti dettavano il tempo della ballata frenetica ed incessante che accompagnava l’antica pratica della Grecia Salentina, la taranta!

La ricerca della musica e della danza non si è mai fermata ed ancora oggi, la tarantola pizzica il corpo di migliaia e migliaia di giovani indemoniati alla ricerca di redenzione nella Notte della Taranta. Il festival itinerante è per molti considerato l’estate, sinonimo di spensieratezza unita alla scoperta delle antiche tradizioni pugliesi. Un viaggio che dal cuore profondo della puglia ha varcato i confini nazionali trasportando a Venezia, Roma, Cina e addirittura in Giordania, Loulè e New York i linguaggi musicali della pizzica salentina uniti alla world musica, al rock, al jazz e alla sinfonica. Grandi artisti, quali Stewart Copeland, batterista del Police, Ambrogio Sparagna, Mauro Pagai, Joe Zawinul e molti altri hanno rinnovato l’entusiasmo sotto il cielo salentino.

Nell’edizione del 2011 quattordici tappe a partire da OGGI 11 AGOSTO a Corigliano D’otranto, passando per i paesi dell’entroterra, tra la campagna ed il mare, come Galatina, Martano, Calimera, e molti altri, fino al consueto concertone finale del 27 agosto (alle 19.30) a Melpignano, nel Piazzale dell’ex Convento degli Agostiniani, dove si esibiranno i balli accompagnati dall’eccellente Orchestra diretta dal maestro Einaudi e da tanti altri ospiti illustri come i salentini Sud Sound System.

Viaggiatori improvvisati dell’ultimo minuto, non disperate! Bivaccare sulla Roma-Bari si potrà evitare grazie ad Alitalia, sponsor ufficiale della Notte della Taranta, che offrirà voli a tariffe speciali per chi raggiungerà il Salento nei giorni del festival. Voli diretti da Roma, Milano e Venezia, verso Bari e Brindisi, da Torino e Bologna verso Bari a prezzi accessibili (ma controllate sempre anche le altre compagnie low cost).

 Allora che aspettate, fatevi pizzicare dalla Tarantola!

 

 

3 comments

  1. Simona

    sono stata l’anno scorso alla notte della taranta in salento e devo dire che mi è piaciuta molto. mi piacerebbe tanto imparare a ballare questo tipo di danza! complimenti per il sito 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *