Un novembre all’insegna dell’arte e del folklore

Non solo appuntamenti gastronomici per questo mese. Quando complice il freddo e la pioggia non potremo permetterci una gita fuoriporta, saranno quadri di pittori famosi ed esposizioni inedite a farci compagnia. Se poi non vogliamo proprio lasciarci scappare l’occasione di gustare sapori autunnali o di immergerci nella piena tradizione nostrana, ecco alcune date da segnare in agenda tra cibo e folklore

ARTE

Per approfondire: se come me sei un appassionato di viaggi, quelli decisi in un istante, quando si trova l'offerta di un volo low cost a cui non si può rinunciare, sei nel posto giusto :) Per trovare tanti voli low cost, clicca qui.

Milano, HagarBicocca – Cèleste Boursier-Mougenot. Fino al 4 dicembre

L’artista visivo, che trova potenziale musicale in qualsiasi cosa ed esplora la musica in relazione alla teoria del caos e della quotidianità, viene presentato in una mostra dal titolo From here to ear.

Venezia, Palazzo Grimani – Fausto Pirandello. Fino al 27 novembre

Nudo di Fausto Pirandello

I Nudi femminili hanno sempre esercitato un forte fascino in questo artista, tanto che l’esposizione di questo mese, curata da Vittorio Sgarbi, è dedicata a questo tema. Tre dipinti non sono mai stati esposti a Venezia: Nudo in prospettiva, la Composizione con nudi e pantofole gialle e il Nudo su fondo bianco.

Arezzo, Galleria comunale di arte contemporanea – Giorgio Vasari. Fino all’11 dicembre

La sua città natale, a 500 anni dalla nascita, celebra l’artista, l’uomo e lo storiografo. Grazie a due mostre concomitanti e alla riapertura della Casa, viene messo in luce il Vasari ufficiale al servizio delle principali corti italiane e quello più intimo, disegnatore, collezionista e storico dell’arte.

Un dipinto del Perugino

Campione d’Italia (Como), Galleria civica san Zenone – Perugino. Fino al 15 gennaio 2012

Perugino inedito è una mostra incentrata sulla presentazione di 6 opere conservata in una collezione privata del Canton Ticino. I dipinti permettono di entrare nelle complesse dinamiche di uno dei laboratori d’arte più prestigiosi del rinascimento italiano, anche grazie al confronto con i dipinti conservati nella Galleria nazionale dell’Umbria.

Marsala, Convento del Carmine – Ugo Attardi. Fino al 1 gennaio 2012

L’erede selvaggio è il titolo del romanzo con cui Attardi vince il premio Viareggio nel 71. Lo stesso titolo ora viene ripreso per raccontare l’infanzia e la formazione siciliana dell’artista, nato in Liguria.

Romano Canavese (Torino), Atelier Ariagno – Cristina Ariagno. Fino al 22 novembre

Un progetto globale caratterizzato dall’uso di tecniche apparentemente distanti ma sapientemente integrati quali la calcografia in titanio in “E’ solo questione di tempo”. Tra i materiali usati acciacio, legno, vetro, carte e foglie.

La celebre Nascita di Venere di Sandro Botticelli

 

Roma, Scuderie del Quirinale – Filippino Lippi e Sandro Botticelli. Fino al 5 gennaio

La mostra vuole mostrare i 34 anni di attività del maestro nella Firenze del 400. Opere celebri e preziose che giungono dai più importanti musei di tutto il mondo e da collezioni private.

 

 

 

CIBO

Canelli (Asti) – Fiera regionale del tartufo. Il 13

La cittadina di Canelli dedica ogni anno una fiera al tartufo bianco, uno dei prodotti d’eccellenza dell’Astigiano. La festa propone una mostra a concorso, un grande mercato con asta, degustazioni e visite alle cantine storiche del paese.

Imperia – OliOliva, Festa dell’olio nuovo. Dal 18 al 20

Salone gastronomico dedicato al principe della dieta mediterranea. Venerdì 18 saranno presentati i prodotti enogastromici e artigianali della regione Sardegna. Sabato 19 sono in programma laboratori sulla preparazione del pesto e di altre salse. Domenica 20 laboratori sull’arte di impastare con acqua, olio e farina, degustazioni di prodotti e vini.

Cremona – BonTà. Dall’11 al 14

La fiera di Cremona ospita un salone enogastronomico nato per valorizzare e portare sulle tavole la produzione alimentare emiliana e lombarda. Sono attesi oltre 250 espositori. Tra gli eventi in programma segnaliamo il concorso Il Miele cremonese più buono e Il Cotechino nella tradizione della cucina italiana.

Bologna – Cioccoshow. Dal 16 al 20

Torna per il settimo anno, l’appuntamento che punta sul coinvolgimento degli artigiani e sull’alta qualità del prodotto. Via a degustazioni alla scuola di cioccolato con corsi base e laboratori artigianali, mentre gli ultimi due giorni spettacoli di intrattenimento fino a mezzanotte.

San Ferdinando di Puglia (Andria-Trani-Barletta) – Fiera del carciofo mediterraneo e del prodotto ortofrutticolo. Dall’11 al 13

Questo territorio è uno dei migliori per la coltivazione del carciofo mediterraneo. L’evento in programma alterna convegni tematici sulla filiera del carciofo e dell’ortofrutta a momenti culturali e di intrattenimento.

 

FOLKLORE

Palazzo Adriano (Palermo) – Festa di San Martino. L’11

Si festeggiano le coppie sposate nell’anno a partire dal 12 novembre dell’anno precedente al giorno prima della festa. La tradizione vuole che gli sposi ricevano dagli amici e dai parenti doni. La mattina i bambini sfilano portando cesti con tovaglie e fiori, oltre che i panuzzi di San Martino.

Bussolengo (Verona) – Villaggio di Natale Flover. Dal 3 novembre all’8 gennaio

Ecco uno dei primi villaggi di natale ad aprire in Italia. Un luogo fabiesco tra gnomi, fate, boschi e casette incantate. E’ possibile visitare gli alberi-casa per scoprire i segreti degli aiutanti di Babbo Natale, la piazzetta dei sapori e la piazzetta degli spettacoli.

Città di castello (Perugia) – l’Offerta della cera. Il 13

 E’ la più antica festa in omaggio ai santi patroni. Oggi le confraternite di Montone, Monte Santa Maria Tiberina, Citerna, Morra, Celle, Buonconsiglio e Santo Spirito partecipano alla donazione del cero con costumi d’epoca.

San Valentino in Abruzzo Citerione (Pescara) – Processione dei cornuti. Il 10

Secondo una leggenda popolare, San Martino è diventato protettore dei mariti traditi quando mise in guardia un marito del tradimento della moglie. Gli elementi di questa cerimonia sono due: le corna e la reliquia. Il corteo parte in serata dalla piazza di san Nicola e giunge in piazza Cesarone.

Mirano (Venezia) – Il Zogo dell’oca. Il 12 e il 13

La novità di quest’anno sarà un originale concorso per cantastorie. Sabato pomeriggio 5 artisti si sfideranno a suon di storie legate alle oche. Domenica pomeriggio in scena il Zogo, riproduzione in scala ingrandita del celebre gioco da tavolo.

Per approfondire: sei hai letto l'articolo, spero ti sia venuta voglia di viaggiare! Ti stai chiedendo dove andare? Puoi prendere uno zaino e partire, puoi alzare il pollice e fare l'autostop oppure puoi trovare un volo economico.

Per trovare tanti voli economici, ti consiglio di cliccare qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *