Un novembre all’insegna dell’arte e del folklore

Non solo appuntamenti gastronomici per questo mese. Quando complice il freddo e la pioggia non potremo permetterci una gita fuoriporta, saranno quadri di pittori famosi ed esposizioni inedite a farci compagnia. Se poi non vogliamo proprio lasciarci scappare l’occasione di gustare sapori autunnali o di immergerci nella piena tradizione nostrana, ecco alcune date da segnare in agenda tra cibo e folklore

ARTE

Milano, HagarBicocca – Cèleste Boursier-Mougenot. Fino al 4 dicembre

L’artista visivo, che trova potenziale musicale in qualsiasi cosa ed esplora la musica in relazione alla teoria del caos e della quotidianità, viene presentato in una mostra dal titolo From here to ear.

Venezia, Palazzo Grimani – Fausto Pirandello. Fino al 27 novembre

Nudo di Fausto Pirandello

I Nudi femminili hanno sempre esercitato un forte fascino in questo artista, tanto che l’esposizione di questo mese, curata da Vittorio Sgarbi, è dedicata a questo tema. Tre dipinti non sono mai stati esposti a Venezia: Nudo in prospettiva, la Composizione con nudi e pantofole gialle e il Nudo su fondo bianco.

Arezzo, Galleria comunale di arte contemporanea – Giorgio Vasari. Fino all’11 dicembre

La sua città natale, a 500 anni dalla nascita, celebra l’artista, l’uomo e lo storiografo. Grazie a due mostre concomitanti e alla riapertura della Casa, viene messo in luce il Vasari ufficiale al servizio delle principali corti italiane e quello più intimo, disegnatore, collezionista e storico dell’arte.

Un dipinto del Perugino

Campione d’Italia (Como), Galleria civica san Zenone – Perugino. Fino al 15 gennaio 2012

Perugino inedito è una mostra incentrata sulla presentazione di 6 opere conservata in una collezione privata del Canton Ticino. I dipinti permettono di entrare nelle complesse dinamiche di uno dei laboratori d’arte più prestigiosi del rinascimento italiano, anche grazie al confronto con i dipinti conservati nella Galleria nazionale dell’Umbria.

Marsala, Convento del Carmine – Ugo Attardi. Fino al 1 gennaio 2012

L’erede selvaggio è il titolo del romanzo con cui Attardi vince il premio Viareggio nel 71. Lo stesso titolo ora viene ripreso per raccontare l’infanzia e la formazione siciliana dell’artista, nato in Liguria.

Romano Canavese (Torino), Atelier Ariagno – Cristina Ariagno. Fino al 22 novembre

Un progetto globale caratterizzato dall’uso di tecniche apparentemente distanti ma sapientemente integrati quali la calcografia in titanio in “E’ solo questione di tempo”. Tra i materiali usati acciacio, legno, vetro, carte e foglie.

La celebre Nascita di Venere di Sandro Botticelli

 

Roma, Scuderie del Quirinale – Filippino Lippi e Sandro Botticelli. Fino al 5 gennaio

La mostra vuole mostrare i 34 anni di attività del maestro nella Firenze del 400. Opere celebri e preziose che giungono dai più importanti musei di tutto il mondo e da collezioni private.

 

 

 

CIBO

Canelli (Asti) – Fiera regionale del tartufo. Il 13

La cittadina di Canelli dedica ogni anno una fiera al tartufo bianco, uno dei prodotti d’eccellenza dell’Astigiano. La festa propone una mostra a concorso, un grande mercato con asta, degustazioni e visite alle cantine storiche del paese.

Imperia – OliOliva, Festa dell’olio nuovo. Dal 18 al 20

Salone gastronomico dedicato al principe della dieta mediterranea. Venerdì 18 saranno presentati i prodotti enogastromici e artigianali della regione Sardegna. Sabato 19 sono in programma laboratori sulla preparazione del pesto e di altre salse. Domenica 20 laboratori sull’arte di impastare con acqua, olio e farina, degustazioni di prodotti e vini.

Cremona – BonTà. Dall’11 al 14

La fiera di Cremona ospita un salone enogastronomico nato per valorizzare e portare sulle tavole la produzione alimentare emiliana e lombarda. Sono attesi oltre 250 espositori. Tra gli eventi in programma segnaliamo il concorso Il Miele cremonese più buono e Il Cotechino nella tradizione della cucina italiana.

Bologna – Cioccoshow. Dal 16 al 20

Torna per il settimo anno, l’appuntamento che punta sul coinvolgimento degli artigiani e sull’alta qualità del prodotto. Via a degustazioni alla scuola di cioccolato con corsi base e laboratori artigianali, mentre gli ultimi due giorni spettacoli di intrattenimento fino a mezzanotte.

San Ferdinando di Puglia (Andria-Trani-Barletta) – Fiera del carciofo mediterraneo e del prodotto ortofrutticolo. Dall’11 al 13

Questo territorio è uno dei migliori per la coltivazione del carciofo mediterraneo. L’evento in programma alterna convegni tematici sulla filiera del carciofo e dell’ortofrutta a momenti culturali e di intrattenimento.

 

FOLKLORE

Palazzo Adriano (Palermo) – Festa di San Martino. L’11

Si festeggiano le coppie sposate nell’anno a partire dal 12 novembre dell’anno precedente al giorno prima della festa. La tradizione vuole che gli sposi ricevano dagli amici e dai parenti doni. La mattina i bambini sfilano portando cesti con tovaglie e fiori, oltre che i panuzzi di San Martino.

Bussolengo (Verona) – Villaggio di Natale Flover. Dal 3 novembre all’8 gennaio

Ecco uno dei primi villaggi di natale ad aprire in Italia. Un luogo fabiesco tra gnomi, fate, boschi e casette incantate. E’ possibile visitare gli alberi-casa per scoprire i segreti degli aiutanti di Babbo Natale, la piazzetta dei sapori e la piazzetta degli spettacoli.

Città di castello (Perugia) – l’Offerta della cera. Il 13

 E’ la più antica festa in omaggio ai santi patroni. Oggi le confraternite di Montone, Monte Santa Maria Tiberina, Citerna, Morra, Celle, Buonconsiglio e Santo Spirito partecipano alla donazione del cero con costumi d’epoca.

San Valentino in Abruzzo Citerione (Pescara) – Processione dei cornuti. Il 10

Secondo una leggenda popolare, San Martino è diventato protettore dei mariti traditi quando mise in guardia un marito del tradimento della moglie. Gli elementi di questa cerimonia sono due: le corna e la reliquia. Il corteo parte in serata dalla piazza di san Nicola e giunge in piazza Cesarone.

Mirano (Venezia) – Il Zogo dell’oca. Il 12 e il 13

La novità di quest’anno sarà un originale concorso per cantastorie. Sabato pomeriggio 5 artisti si sfideranno a suon di storie legate alle oche. Domenica pomeriggio in scena il Zogo, riproduzione in scala ingrandita del celebre gioco da tavolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *