Da Greccio a Tricase, lo spettacolo dei presepi viventi

“Quando Maria e Giuseppe arrivarono a Betlemme, nessun albergo era pronto ad ospitarli. Erano tutti affollati. I due furono costretti a trovare riparo in una capanna. Il cammino era stato fin troppo stancante: Maria aveva il pancione e sopra un asinello si era messa in viaggio con il suo compagno per sfuggire ad Erode. Dopo ore di travaglio, Gesù venne alla luce in quella capanna fredda e umida. Venne deposto in una mangiatoia e coperto con la paglia, con un asino e un bue vicini per riscaldarlo con il loro alito”.

Tutti gli anni, il giorno di Natale, un vecchio zio di mia madre mi raccontava la storia della nascita di Gesù. Ero io a chiederla con insistenza. Crescendo mi rendevo sempre più conto che ogni natale la storia cambiava leggermente, o aveva qualche nuovo particolare o una sequenza in meno. Ma a me non importava e senza farmi troppe domande rimanevo seduta al tavolo ancora da disfare con il pugno sulla guancia, vicino alle luci dell’albero e del presepe, ad ascoltare silenziosamente.

Per approfondire: se come me sei un appassionato di viaggi, quelli decisi in un istante, quando si trova l'offerta di un volo low cost a cui non si può rinunciare, sei nel posto giusto :) Per trovare tanti voli low cost, clicca qui.

La storia della nascita di Gesù oggi rivive non solo all’interno delle nostre case, quando dopo aver sistemato palline, fiocchi e ghirlande intorno all’albero, pensiamo alla capanna, al muschio, alla carta con il cielo stellato e ai nuovi personaggi da sistemare all’interno del nostro presepe. Sono numerose le cittadine italiane che accolgono, durante il periodo natalizio, il loro presepe vivente. Uno spettacolo davvero unico per far conoscere questa storia ai più piccoli.

La rappresentazione non si limita solo alla natività ma solitamente ripercorre la vicenda dal viaggio di Maria e Giuseppe fino alla nascita di Gesù nella capanna, passando poi per l’annuncio ai pastori e il cammino dei tre Re Magi, che secondo la tradizione arrivano a Betlemme, inseguendo la stella cometa, il 6 gennaio e portando al bambin Gesù i loro doni: oro, incenso e mirra.

Vediamo quali sono i presepi viventi più importanti e caratteristici d’Italia:

Il primo presepe al mondo è stato allestito proprio qui, nel 1223 da San Francesco d’Assisi. A Greccio in provincia di Rieti l’appuntamento è dal 24 al 26 dicembre 2011 e dal primo all’8 gennaio 2012 con una delle rievocazione storiche più suggestive al mondo. Per conoscere la storia di questo spettacolo, il programma per quest’anno e tutte le informazioni necessarie per raggiungere il posto: prolocogreccio.it

Il presepe nel presepe (clicca per accedere al sito) nasce nel dicembre 79 da un’iniziativa di alcuni giovani dell’Azione cattolica, supportati dal clero e dall’amministrazione comunale. Quest’anno il 3 e il 4 gennaio 2012 non perdete lo spettacolo dell’annunciazione, del viaggio di Maria e Giuseppe, la natività, l’annuncio dei pastori e l’arrivo dei magi in un ambiente naturale e incontaminato, il piccolo bordo di Morcone in provincia di Benevento 

Giunto alla sua XXXI edizione, il presepe vivente di Tricase (Lecce) ha partecipato a novembre al convegno nazionale presepi viventi di Napoli. La serata di apertura è prevista per il 25 dalle 17.30 alle 21.30 con l’arrivo della luce della pace proveniente da Betlemme. Vedi l’intero programma qui

Considerato il più grande evento di valorizzazione dei mestieri e delle tradizioni popolari siciliane, il presepe di Custonaci, in provincia di Trapani si tiene dentro la grotta Mangiapane. 160 interpreti sono pronti diventare pastori, contadini, artigiani e artisti. L’ingresso è dalle ore 16.30 e si paga un biglietto (se si prenota online il prezzo è inferiore di 0,50 euro), dove è inclusa anche l’Opera dei Pupi. Info su: presepeviventedicustonaci.it

Il più grande al mondo si tiene a Genga in provincia di Ancona, all’interno della Gola di Frasassi. 3000 figuranti, 30 anni di esperienza e 30mila metri quadri. Sul sito internet: presepedigenga.it si possono trovare tutte le informazioni per raggiungere il luogo dell’evento e le foto delle precedenti edizioni.

Oltre ai presepi viventi hai intenzione di fare un giro tra i famosi mercatini di natale italiani? Sul nostro articoli su I mercatini di natale del 2011 trovi tutte le informazioni utili per immergerti in una magica atmosfera natalizia. 

Per approfondire: sei hai letto l'articolo, spero ti sia venuta voglia di viaggiare! Ti stai chiedendo dove andare? Puoi prendere uno zaino e partire, puoi alzare il pollice e fare l'autostop oppure puoi trovare un volo economico.

Per trovare tanti voli economici, ti consiglio di cliccare qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *