I quattro eventi di Febbraio 2012

Dimentichiamoci del carnevale, protagonista indiscusso di questo mese, al quale dedicheremo uno spazio tutto suo prossimamente, e concentriamoci sugli eventi in programma nelle diverse regioni italiane.

SICILIA – AGRIGENTO

Agrigento, Sagra del Mandorlo in Fiore

Dal 3 al 12 c’è la SAGRA DEL MANDORLO IN FIORE, una manifestazione nata nel 1934 a Naro, che ora è divenuta l’evento più importante di Agrigento. Vari gruppi folcloristici provenienti da tutto il mondo si esibiscono in canti, danze e fiaccolate. Il tutto inizia con l’accesione del tripode dell’amicizia davanti al tempio della Concordia e si conclude con una sfilata lungo le vie della città fino alla valle. Ampio lo spazio dedicato alla gastronomia e a degustazioni di specialità siciliane.

 

VENETO – VERONA E VICENZA

Porte aperte all’arte. A Verona fino al 9 aprile si potranno vedere al palazzo della Gran Guardia 150 capolavori tra Tiepolo, Rotari e altri loro contemporanei in “Il Settecento a Verona. La nobiltà della pittura”. A Vicenza invece Palazzo Leoni Montanari ospita l’ “Avanguardia Russa” fino al 26 febbraio.

 

PIEMONTE – TORINO

Mulatu Astatke

Il 24 a Teatro Colosseo si esibisce Mulatu Astatke, l’inventore della ethio-jazz. Il nuovo lavoro, Steps Ahead, porta una ventata di freschezza e di profumi esotici nell’Italia di oggi, con la capacità dell’autore di contaminare sonorità jazz, etiopi e latino-americane. Nella performance è atteso anche un excursus nelle composizioni del film Broken Flowers, di cui Astatke ha firmato la colonna sonora

 

VALLE D’AOSTA – FORTE DI BARD

Rubens, Marte e Rea Silvia

“I tesori del Principe” è la prestigiosa mostra che ospiterà la cittadina fino al 31 maggio. I principi del Liechtenstein, collezionisti da cinque secoli, hanno messo a disposizione una selezione di opere realizzate tra il XVI e la seconda metà del XIX secolo, che normalmente si trovano a Vaduz e a Vienna. In tutto sono 75 oli, 3 sculture, 1 cabinet di pietre dure e un arazzo per un totale di 80 opere. Tanto per citarne qualcuna: Marte e Rea Silvia e Il compianto di Cristo di Rubens, Sant’Eustachio di Rembrandt, il Bacco di Massimiliano Soldani-Benzi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *