Un 2 giugno con assaggio di cultura

Per chi di voi sia a corto di idee per la prossima festività, il 2 Giugno, per chi non si farà avvilire perché è di sabato e si fa forte di un motto che recita “Vacanza”, ecco qualche soluzione tra le Offerte Ponte 2 Giugno di Messaggionline.it. E se oltre queste vogliate avere un piccolo compendio che vi ravveda sugli appuntamenti culturali, eccone giusto qualcuno, anche oltralpe. 

A Lugano (Svizzera), fino al 12 Agosto a Villa Ciani- Parco Civico, la scultura come arte vivissima si presenta nella sua spavalda bellezza, perché tale è agli occhi di tutti, con la mostra dedicata a Tony Cragg. Lui si definisce un assoluto materialista, e nella materia ricerca un sistema di credenze o l’etica del materiale, l’arte è un supplemento della scienza.

Per approfondire: se come me sei un appassionato di viaggi, quelli decisi in un istante, quando si trova l'offerta di un volo low cost a cui non si può rinunciare, sei nel posto giusto :) Per trovare tanti voli low cost, clicca qui.

Quaranta assemblaggi e sculture, numerosi disegni, acquerelli ed incisioni testimoniano la grandezza di un artista che produce stupore e sorpresa. Le colonne tortili sembrano rivelare profili umani, ed allora l’arte diviene epifania.

Nella bellissima Villa Pignatelli a Napoli, fino al 3 Giugno, è visitabile una mostra “La Fotografia del Giappone (1860-1910). I capolavori”.La Scuola di Yokohama non si sarebbe potuta fregiare di capolavori  di quella misura senza “l’avvento” della “stampa albumina”. Il maggior pregio di questa tattica sta nel risultato, un lavoro complesso e artigianale.

L’albumina è una proteina del plasma, prodotta dal fegato che si trova nella chiara delle uova, separato dal tuorlo, l’albume veniva montato a neve con l’aggiunta di cloruro di sodio o di ammonio. La sostanza, dopo la fermentazione, veniva filtrata e lasciata riposare per un certo tempo, i fogli di carta erano fatti galleggiare sulla soluzione. La fotografia che ne risultava aveva le calde tonalità di marrone e ocra.

Presso la Galleria dell’Accademia  di Firenze c’è una mostra dal titolo “L’arte torna Arte”, fino al 4 novembre 2012. L’arte contemporanea cercherà un filo conduttore con le storiche sale, con i segni dell’ “alto” passato di una collezione permanente: la Tribuna del David, la Galleria dei Prigioni di Michelangelo, la Gipsoteca, la Sala del Colosso. In questo confronto tra epoche vi sono quaranta opere di trentadue artisti come Luciano Fabro, Michelangelo Pistoletto, Duchamp, Louise Bourgeois, Yves Klein.

Saranno anche diversi gli eventi collaterali: un ciclo di sei film presentati all’Odeon di Firenze sul tema della relazione tra arte del presente e quella del passato; oltre ad alcuni incontri con artisti-musicisti Karlheinz Stockhausen, John Cage, Luciano Berio. 

A Roma, con ingresso libero e fino al 24 Giugno prossimo, potrete visitare “Il Segno di Julian Beck a Roma” presso la Case dei Teatri. Beck fondò nel 1947 il Living Theatre, nodo cruciale della sperimentazione scenica del Novecento. E sono proprio le Immagini del Living Theatre che alimentano l’itinerario di suoni, immagini e video, per la prima volta sono esposti anche i bozzetti dei costumi che Julian Beck ha disegnato per il suo penultimo spettacolo, The Yellow Methuselah.

Si parte nella mostra dalla prima sala dedicata a bozzetti dei costumi e ad articoli dell’epoca; nella seconda sala quattro monitor proiettano le riprese di alcuni spettacoli e prove del Living Theatre; poi, le suggestioni sonore e visive della terza sala; in ultimo nella quarta sala un montaggio di foto e testi, l’intrecciarsi di poesia e teatro.

A Venezia, presso il Museo Correr, c’è tempo fino all’8 Luglio per Klimt. “Il bacio” di Klimt fu simbolo di un tempo a cavallo tra Ottocento e Novecento in cui era vivida la fioritura culturale, simbolo del Modernismo.

Compendio reso al lettore, ora sta a voi programmare e combinare meta e cultura.

B.V.

LINK TRIPPATI: Per le offerte del ponte del 2 Giugno, andate su messaggionline.it.

Per approfondire: sei hai letto l'articolo, spero ti sia venuta voglia di viaggiare! Ti stai chiedendo dove andare? Puoi prendere uno zaino e partire, puoi alzare il pollice e fare l'autostop oppure puoi trovare un volo economico.

Per trovare tanti voli economici, ti consiglio di cliccare qui.

2 comments

  1. Marco

    Essendo di Roma approfitterò per visitare “Il Segno di Julian Beck”..grazie per la dritta! Avete altri consigli su Roma per organizzare un tuor tra musei, mostre e quant’altro?
    graziee!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *