In viaggio senza internet. I posti dove essere finalmente disconnessi

Alzi la mano chi di voi, prenotando una camera in hotel, non si sia mai informato sulla connessione a internet. Se non l’avete alzata è perché magari i vostri cellulari hanno già l’abbonamento, non è vero? Bè, per questa estate sarebbe proprio il caso di disconnettersi un pochino, riscoprire come era il mondo prima di Facebook e Youtube, lasciare palmari, telefonini, iPad o qualsiasi aggeggio del genere a casa nostra e godersi qualche posto in totale relax, senza essere schiavi della modernità. Ecco allora una lista di luoghi e hotel in cui alloggiare, dove si dice addio alla tecnologia ma si urla “welcome!” alla tranquillità:

IN ITALIA. Sull’Isola d’Elba il Boutique Hotel Ilio (hotelilio.compropone il Festival del Silenzio, una serie di escursioni e percorsi legati alla scoperta del territorio da dove sono banditi cellulari, palmari e qualsiasi cosa tecnologica. Tra le idee c’è l’Archeotrekking, passeggiate culturali tra le testimonianze artistiche e culturali del passato, oppure il Bird trek dove si possono scorgere la pernice rossa, la martora e il gheppio.  

Garanzia relax. È il motto dell’Hotel Villa di Campo (trentinocharme.it), nel piccolo paese Campo Lomaso, tra il Lago di Garda, le Dolomiti e il Parco Adamello Brenta. I centri benessere sono rifugi di serenità, dove poter iniziare con un lavaggio energetico-emozionale e proseguire con lezioni di yoga o percorsi di orto-terapia. Il tutto coordinato da camere prive di connessione wireless.

Grotte della Civita

Alle Grotte della Civita (sextantio.it/grotte-civita/), a Matera, vi aspettano 18 suite all’interno di grotte naturali. I bagni, come nelle antiche abitazioni, non hanno porte ma si mimetizzano con la natura rupestre. Niente tv, telefono o internet, ma solo la luce fioca e le candele per riscoprire la semplicità della storia e godersi la pace.


Il relais Castellare de’ Noveschi (castellaredenoveschi.it), sul poggio di San Sano, nella campagna senese in Toscana, è realizzato all’interno di un’antica torre di avvistamento del 1200. Le suite vi lasceranno disconnessi con i pensieri per molto tempo.  

Una camera così è difficile da trovare. Tutti i comforts abituali come tv, telefono o frigo bar non ci sono.

La maggior parte dei servizi è nelle aree comuni, dove spicca anche una grande biblioteca. La colazione è servita ad ogni ora, così da non dover mai puntare la sveglia ad un orario prestabilito. A piedi si raggiunge comodamente una spiaggia isolata. Siamo a Carloforte, sull’isola di San Pietro e l’hotel si chiama Poecylia (poecyliaresort.it).

IN EUROPA. Nella Lapponia finlandese, sull’isola di Levia Petaja, hotel Kakslauttanen (kakslauttanen.fi) propone un vero e proprio corso di sopravvivenza, dove si possono imparare abilità antiche, come accendere un fuoco anche se la legna è bagnata o procacciarsi cibo e acqua.  

Camera a bolla, Allauch

Una camera a bolla (attrap-reves.com) ai piedi di una foresta di querce è l’idea dei fratelli Giovansili. Siamo ad Allauch in Provenza, a 12 kmda Marsilia. La sfera è completamente trasparente, quindi scordatevi la privacy. Ma la sensazione di ricongiungersi con la natura è garantita.  

Passeggiate Filosofiche nella Costa Navarino (costanavarino.com) in Grecia. Durante le escursioni di un’ora e mezza circa, alcuni professori universitari tengono lezioni su argomenti tratti da testi antichi, sullo sfondo di un paesaggio idilliaco. E per chi ama la tradizione enogastronomia da non perdere il corso di wine tasting per conoscere il mondo del vino greco e le lezioni di cucina casalinga presso le abitazioni delle donne locali.  

NEL MONDO. In Marocco si può soggiornare in una casa da sogno, senza reception né orari, nascosta tra le vette dell’Alto Atlante e le porte del deserto del Marocco del sud. Da qui si parte alla scoperta della valle del Draa. È Dar Ahlam (maisondesreves.com) a Ouarzazate.  

St. Vincent e Grenadine

St. Vincent e Grenadine (discoversvg.com), un arcipelago tra Saint Lucia e Grenada, ci va giù duro. Con la sua vacanza digital-free, con 7 giorni promette di insegnare agli ospiti come non essere schiavi della tecnologia. Tanto per iniziare, i beni digitali sono sequestrati all’arrivo e nelle camere niente tv. Poi ci pensa il life coach a seguirvi passo dopo passo e a insegnarvi ad ascoltare le proprie sensazioni.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *