Diventare una VERA blogger. Do you want me, Grazia.it?

Partecipare ad un concorso per il quale ho pochissime possibilità di vincere.. È da tempo che leggo Grazia.it. Se la sezione IT Lifestyle è quella che più risponde ai miei gusti, è anche vero che una volta spulciata tutta la zona finisco per girare tra le altre categorie, perdendomi tra le ultime novità sul make-up e lo shopping online, fino allo street-style e le foto delle ultime sfilate, sognando quale capo mi piacerebbe indossare e chiedendomi se a me cadrebbe a pennello proprio come alle modelle. Passa il tempo e non me ne accorgo. Si fa tardi ed è ora di andare a dormire.

CLICCA SUL BADGE PER VOTARMI!

Per approfondire: se come me sei un appassionato di viaggi, quelli decisi in un istante, quando si trova l'offerta di un volo low cost a cui non si può rinunciare, sei nel posto giusto :) Per trovare tanti voli low cost, clicca qui.


Ora quel post che da un po’ appare sulla sinistra “Blogger we want you!” mi suona strano. Quella scritta è come un pugno nello stomaco, continua a girarmi in testa, è come un urlo, lo sento chiaro e mi emoziona, tanto che questa notte mi giro e rigiro nel letto. Così mentre la luna è ancora alta e il mio cane sogna, mi dico che in fondo se non ci provo non potrò mai saperlo.. Partecipare ad un concorso per il quale ho pochissime possibilità di vincere. Chi se ne importa. Dovrei solo parlare di me e farmi votare. Prendo il mio pc e inizio a scrivere. Questa d’altronde è l’unica cosa che mi ha sempre appassionato.

Scrivere per me è sempre stato terapeutico, scrivere è sempre stata la mia cura. Quando poi a 18 anni ho iniziato a viaggiare da sola, a conoscere gente di culture e abitudini diverse, ad apprezzare cibi speziati e fantasiosi, a perdermi nei mercati rionali e tra gli odori della strada, ad ammirare tramonti e mari blu, ho capito che il viaggio sarebbe stato la seconda medicina.

Dalle mie più grandi passioni, la scrittura e il viaggio, è nato Mind The Trip, un favoloso blog di viaggi, curato da me e dalla mia dolce metà, aperto da poco più di un anno. Nel folto panorama di blog dedicati ai viaggi, cerchiamo di uscire dal coro raccontando dove andare a mangiare tra Italia ed Europa, consigliando gli eventi da non perdere, recensendo libri, incuriosendo con notizie stravaganti, completando il tutto con il nostro bagaglio di esperienze, raccontando i nostri itinerari, aggiungendo foto e suggerimenti. Se Stefano si occupa della parte organizzativa del sito, io posso considerarmi la mente creativa, quella che decide di cosa parlare, cosa approfondire, quella che corregge i pezzi.

Io sono Mara, una giovane laureanda in Giornalismo che nell’attesa di concretizzare i suoi ultimi studi, riversa tutto ciò che ha da dire sul suo piccolo spazio web. Amo la natura, gli animali, il cibo da strada. Amo camminare e lasciare un sorriso alla persona che mi ritrovo vicino, pensando così di potergli rallegrare la giornata. Amo la semplicità, i maglioni larghi, la voce dei bambini, l’odore delle matite colorate e della gomma da cancellare. Mi diverte imbarcarmi in ogni tipo di avventura, che sia fisica o mentale non importa, organizzare viaggi stressanti e impossibili, preparare nei minimi dettagli itinerari pericolosi e provare quelli non battuti dai classici percorsi turistici. Amo immortalare ogni istante su pellicola, andare in bicicletta e perdermi nei libri.

In ogni cosa che faccio ci metto passione. E forse è questo il mio più grande pregio. Mi hanno sempre detto di credere nei sogni. Ed io ho deciso di crederci ancora per un altro anno. E se questa fosse la volta buona che si realizzi quello di diventare una vera blogger?

Essere blogger significa essere curiosi. Significa saper cogliere la specialità nel quotidiano. Vuol dire fermarsi ad osservare il cielo e perdersi in un particolare, saperlo raccontare nel miglior modo possibile. Avere la consapevolezza che sotto la veste formale delle cose c’è un’anima che ci attende. Significa saper metter per iscritto ogni minimo dettaglio di questo mondo che ogni giorno cambia in modo così chiaro, reale e divertente, che la gente che lo legge annuisca pensando “E’ proprio vero!”. Sono sicura di saperlo fare.

Ora che sono le prime luci dell’alba e un nuovo giorno sta per iniziare, quell’urlo “Blogger, we want you!” è sparito ed ha lasciato il posto alla speranza e all’emozione di essere scelti. Mentre programmo la pubblicazione del nuovo post, penso che sia giunto il vostro momento cari lettori, VOTATEMI!

 

Per approfondire: sei hai letto l'articolo, spero ti sia venuta voglia di viaggiare! Ti stai chiedendo dove andare? Puoi prendere uno zaino e partire, puoi alzare il pollice e fare l'autostop oppure puoi trovare un volo economico.

Per trovare tanti voli economici, ti consiglio di cliccare qui.