Weekend a Barcellona: qualche suggerimento

Barcellona ha sempre tanto da offrire, e non delude mai. In qualunque periodo dell’anno la si visiti, regala sempre infinite possibilità, permettendo davvero a tutti di trovare il proprio spazio ideale, di dedicarsi alle proprie passioni, di tornare sempre a casa con la sensazione di aver scoperto qualcosa di nuovo. È l’anima della metropoli, della città aperta e multiculturale, fucina di mode e tendenze, che sa essere però, ancora, città vivibile, da osservare, luogo vero, di persone, di strade, piazze, angoli e scorci. E allora torniamo per un weekend a Barcellona, anche questo mese. O andiamoci, finalmente, che non possiamo non averla ancora conosciuta!

Per chi sta programmando un weekend d’autunno nel capoluogo catalano, numerosi sono gli eventi interessanti. Ad esempio, il CaixaForum inaugura il 16 ottobre una mostra dedicata a Pissarro. Si tratta della prima mostra CaixaForum, Barcellonaantologica che Barcellona dedica al famoso artista, e comprende una sessantina di opere provenienti da vari musei e collezioni private. Tra l’altro, la mostra è l’occasione perfetta per visitare il CaixaForum, che costituisce senza dubbio uno degli spazi culturali più vivi e dinamici della città, grazie a un programma di attività intenso e vario, che oltre a mostre propone dibattiti, concerti, conferenze ed eventi di vario genere. Anche la struttura in sé merita una visita: il museo infatti è ospitato nell’ex fabbrica tessile Casaramona, considerata un gioiello del modernismo industriale, che fu progettato dal famoso architetto Puig i Cadalfach, contemporaneo di Gaudi e importante esponente del modernismo catalano. Nel museo, che si trova ai piedi del Montjuic, si può visitare anche una mostra permanente dedicata proprio alla storia dell’edificio e del suo creatore.

Sempre a ottobre, il giorno 23, la Fundacio Mirò, altro fiore all’occhiello del patrimonio museale della città, inaugura Fundacio Mirò, Barcellonala mostra “Ante el horizonte”. L’esposizione vuole esplorare l’orizzonte, appunto, come elemento ricorrente nella storia della pittura moderna, attraverso un percorso espositivo che comprende non solo dipinti, ma anche sculture e fotografie, partendo dal periodo romantico e impressionista e arrivando fino ai nostri giorni. Tra gli artisti in mostra, vi sono grandi nomi, come Magritte, Claude Monet, Carl Andre, David Hockney, Antoni Tàpies e Joan Miró. Interessante anche la mostra fotografica “Ropa tendida” (Panni stesi) che sarà alla Fundacio Mirò fino al 19 gennaio del prossimo anno. Il biglietto d’ingresso completo, che ha costo di 11 euro, dà acceso sia all’esposizione permanente sia alle mostre temporali.

Spostandosi nel centro storico della città, le possibilità per gli amanti dell’arte sono davvero infinite. La Ciutat Vella di Barcellona, ovvero il suo cuore più antico, è una delle parti sicuramente più suggestive (e più visitate dai turisti). Può essere anche la zona ideale dove cercare alloggio, se volete stare a due passi da alcuni dei luoghi più emblematici della città, anche se non mancano sistemazioni piene di fascino in altre zone, come ad esempio il barrio di Gracia: qualunque sia il quartiere della città che prediligete, non è difficile trovare appartamenti a ottimi prezzi, soprattutto se si utilizzano siti Internet come House Trip, che permettono di prenotare un appartamento anche solo per pochi giorni.

Ma tornando alle mostre, nel centro storico avrete l’opportunità di visitare il nuovo spazio del Centro Culturale del Centro Culturale del Born, BarcellonaBorn, inaugurato da poco, nella struttura dell’antico mercato del XIX secolo. Inoltre, sempre nella zona del Born, tra i numerosi musei e le gallerie d’arte, è interessante la proposta del Museu Europeu d’Art Modern (MEAM): a differenza della maggior parte degli spazi dedicati all’arte contemporanea, che puntano più su manifestazioni astratte e sperimentali, il MEAM si propone di promuovere l’arte figurativa contemporanea.

Non sai quale quartiere scegliere durante il tuo soggiorno a Barcellona? Leggi il nostro articolo su Dove dormire a Barcellona!

2 comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *