falasarna

Creta low cost: un viaggio on the road

La nostra amica Claudia ci porta in Grecia e ci accompagna per mano alla scoperta di una Creta low cost da esplorare rigorosamente in auto, tra spiagge bianche e acque cristalline e un’antichità senza tempo.

Per chi ama la Grecia, non può mancare nel proprio diario di viaggi un’esperienza a Creta, per chi invece non è mai stato nel paese ellenico, quest’isola rappresenterà la prima dose di una dipendenza “da Grecia” inevitabile. Mare, sabbia, scogli, escursionismo, dakos, caprette kri-kri e persone gentilissime sono solo alcune caratteristiche di quest’isola meravigliosa. Inoltre è sicuramente adatta per chi vuole trascorrere una vacanza all’insegna del low cost.

Creta è l’isola più grande della Grecia, perciò se volete visitarne gran parte il viaggio on the road è la soluzione migliore. Data però la praticabilità discutibile (se non addirittura carente) delle strade, il consiglio è quello di concentrarsi su una parte dell’isola, a meno che non avete molto tempo a disposizione o siete dei viaggiatori schizofrenici e amanti dell’abitacolo.

L’odiata, disprezzata, molesta, ma alla fine sempre “prima scelta”, Ryanair, permette di arrivare a Hania e quindi visitare, affittando un’automobile all’aeroporto, la parte occidentale dell’isola, che senz’altro merita di essere esplorata. 

Elafonisi, all’estremo sud-ovest, è una delle spiagge più turistiche di Creta e questo è il suo unico difetto. È soprannominata i “Caraibi del Mediterraneo” per la sua sabbia bianca finissima e l’acqua cristallina di color turchese. Qui non c’è nulla, a parte un’orda di barbari se vi trovate in alta stagione: il suggerimento è quello di recarvi o molto presto o molto tardi, per evitare la lotta all’ombrellone.

La laguna di Balos, nella parte nord ovest, è raggiungibile in barca da Kastelli o Falasarna (prezzo non troppo onesto) o in auto tramite una strada sterrata a strapiombo sul mare ed un sentiero panoramico a piedi (20 minuti per i più lenti). Non lasciatevi intimidire dalle voci che girano in rete o sulle guide turistiche, il tratto di strada è fattibilissimo, basta non esagerare con l’acceleratore! L’acqua trasparente è bassissima, calda e questa si puo’ dire che sia una delle spiagge più belle al mondo.

Chi è appassionato di classicità può placare la propria fame culturale visitando i siti archeologici di Gortyna, un tempo capitale della Creta romana. Nella parte a pagamento delle rovine si trova un teatro con le gradinate disposte a semicerchio e dietro un piccolo portico chiuso in cui sono racchiuse le famose Leggi di Gortina che rappresentano una delle più antiche testimonianze di leggi tramandate fino ai nostri giorni. Dall’altra parte della strada, invece, si trova un campo immenso in cui si può andare a caccia di colonne doriche disperse fra i numerosi ulivi.

Se siete stanchi del mare piatto, potete andare a Falassarna (vicino Balos), dove il vento e le onde sono più forti. La sua particolarità però sta nelle suggestive rovine di un porto ellenico, circondato da mura, situate poco prima della spiaggia.

Claudia Del Roscio

Amate così tanto la Grecia che non vi basta il viaggio nella Creta low cost? Allora scoprite anche le meraviglie di Meteore in Tessaglia, di Salonicco e di Atene!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *