parigi, notre dame

Tour “essenziale” di Parigi

Tre giorni in tutto per visitare Parigi, una delle città più suggestive al mondo e tra le più ricche di punti di interesse e storie in cui potersi immergere. Impresa impossibile? No, se ci si organizza per bene. Un tour “essenziale” della capitale francese è dunque possibile, basta studiare un itinerario e avere a portata di mano una guida di Parigi completa ed esaustiva. Vediamo come muovere i nostri passi. 

Tour “essenziale” di Parigi: giorno 1. Durante questo primo giorno, bisogna considerare il tempo ‘perso’ per l’arrivo in città e la sistemazione in albergo. Dunque, calcoliamo già che metà della giornata è andata perduta e, per parigiquesto, nel giorno 1 del nostro tour “essenziale” di Parigi visiteremo un paio di ‘cosette’ al massimo. La prima di queste ‘cosette’ non può non essere la Tour Eiffel, simbolo di Parigi nonché monumento tra i più celebri al mondo. Prendete la metro o il bus e dirigetevi a “Trocadero”, la terrazza panoramica del Palais de Chaillot. È questo infatti il punto in grado di regalare ai vostri ricordi di viaggio futuri la migliore visuale di questo monumento.  Dopo aver scattato centinaia di foto da qui, potrete scendere le scalinate e raggiungere la Torre, facendo la fila per ‘scalarla’ fino all’ultimo piano. Avrete così una visuale della Torre da lontano e una dall’interno.

Dopo esser stati alla Tour Eiffel, se il clima e il tempo a vostra disposizione lo consentono, vi consigliamo un suggestivo giretto in battello con i cosiddetti Bateaux Mouches.

Dal battello avrete modo di attraversare Parigi sulla Senna, la sua arteria principale. L’attracco dei battelli è proprio ai piedi della Tour Eiffel: il Port de la Bourdonnais e il Port de La Conference

Tour “essenziale” di Parigi: giorno 2. Sveglia presto, colazione e poi via a bordo del City Sightseeing, bus panoramico che vi scarrozzerà, tra le vie e i quartieri principali di Parigini, lasciandovi scoprire i suoi monumenti e le piazze “essenziali”. Alcuni City Sightseeing prevedono anche la modalità ‘Hop On Hop Off ‘, con la quale potete scendere e risalire e riprendere il pullman ad ogni tappa del giro. Utile.

Pranzo veloce e poi un po’ di passeggiate nel pomeriggio. Il nostro tour “essenziale” di Parigi contempla una parigi, notre damecamminata da Place de l’Opéra all’Arco di Trionfo, sosta alle Galeries La Fayette, poi passare all’elegante Place Vendome, la commerciale Rue de Rivoli e la maestosa Place de La Concorde. Da questa gigantesca e meravigliosa piazza risalite per gli Champs Elysées fino all’Arco di Trionfo. È una bella camminata, ma c’è da perdere davvero la testa. Se volete trattenervi agli Champs Elysèes per la serata potete tranquillamente farlo per via dei tanti locali e ristoranti. 

Tour “essenziale” di Parigi: giorno 3. Ultimo giorno a Parigi? Alcuni dedicano mezza giornata alla visita delle Isole della Senna: l’Ile de la cité e l’Ile Saint-Louis. Noi vi consigliamo di concentrarvi su un altro simbolo di Parigi: la cattedrale di Notre Dame. Dall’Ile de la Citè percorrete il suggestivo Pont Neuf per arrivare al Louvre che, visto il tempo a vostra disposizione, potrà essere visitato solo parziamente, dall’esterno tutt’al più.

Tour “essenziale” di Parigi: l’iniziativa. Parlando di “essenziale”, esiste un’escursione organizzata di Parigi con questo nome, un tour della città cioè che vi promette di conoscere iprincipali monumenti parigini, seguiti da una crociera sulla Senna a bordo di un trimarano. L’escursione è effettuata in pullman GTL a due piani con aria condizionata, con cuffie individuali e commentari disponibili in 11 lingue e dura circa sei ore e comprende il pranzo al ristorante 58 Tour Eiffel o Lounge Eiffel.

Curiosi? Ecco l’itinerario: Rue de Rivoli, Place Vendôme, Place de l’Opéra, Musée du Louvre, Place du Carrousel, Hôtel de Ville, Quais de Seine, Place de la Bastille, Quartier Notre-Dame/Cité, Place du Panthéon, Place Saint Germain des Prés, Place de la Concorde, Avenue des Champs Élysées, Place de l’Étoile/Arc de Triomphe, Place du Trocadéro, Tour Eiffel. Pranzo e poi minicrociera sulla Senna di circa 1 h, con imbarco ai piedi della Tour Eiffel.

 

Tour di Parigi in tre giorni: itinerario alternativo

Se invece hai voglia di cimentarti in un tour di Parigi più intenso, ma sempre in soli tre giorni, puoi seguire i consigli della nostra amica Lucia, che è stata a Parigi e scoprendo la città si è appuntata cosa vedere e fare giorno per giorno. Dalla visita della reggia di Versailles alla scoperta del Teatro dell’Opéra fino alla crociera sul Bateaux Mouches. Leggi tutto l’itinerario per visitare Parigi in tre giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *