parigi-louvre

Istanti di viaggio. Parigi d’autore

Il guestblogger che ha deciso di condividere con noi il suo viaggio a Parigi si chiama Luca. Luca ama la narrazione visiva: disegnare, guardare film, leggere fumetti, immaginare storie, ammirare le opere dei mastri dell’arte e fotografare. Il suo percorso narrativo quasi esclusivamente visivo lo stimola a dare uno sguardo intorno a ciò che ci circonda: da qui nasce alucaround.com, il suo personale photoblog. Ecco la sua speciale visione di una Parigi d’autore.

Una città che non ha bisogno di presentazioni: la Tour Eiffel, Notre-Dame, i grandi musei, i boulevard, i café, il métro. E poi la moda, lo shopping, i bouquinistes lungo la Senna e l’amour, naturalmente!

Si potrebbe andare avanti all’infinito attraverso i soliti luoghi comuni, ma il fascino di Parigi è innegabile. Quella torre, costruita per l’Esposizione Universale del 1889, che svetta sugli Champs de Mars non è solo un ammasso di ferraglia, ma è un simbolo del genio ingegneristico del XIX secolo. L’Arc de Triomphe e gli Champs-Élysées sono monumentali e si integrano nelle geometrie urbanistiche progettate dal barone Haussmann sotto Napoleone III.

Il Louvre, il Musée d’Orsay e al Centre Pompidou, custodiscono capolavori dell’arte dall’antichità fino ai giorni nostri. La metropolitana parigina oltre che per la sua capillarità (che in città come Roma purtroppo ci sogniamo ancora) andrebbe frequentata già solo per la bellezza e la varietà degli stili architettonici che contraddistinguono gli ingressi delle sue stazioni.

Visitare la Ville Lumiere, anche solo per un weekend, è un’esperienza che arricchisce e diverte. Assaporatene le atmosfere, la cultura e i monumenti. Girate tra i quartieri più multietnici e in quelli considerati un tempo bohèmienne e storicamente frequentati dagli artisti, come Montmartre e Montparnasse. Scoprite i graffiti che colorano i muri dei palazzi del centro come della periferia.

Passeggiando lungo la Senna potrete trovare qualche vecchio libro in vendita nelle tradizionali bancarelle che costeggiano il fiume. Se siete interessati all’antiquariato però, dovete fare un salto nel mercato delle pulci più grande del mondo, quello di Saint-Ouen, comune confinante col 17° e 18° arrondissement parigino. Gli stessi quartieri in cui a pochi passi dalla Basilique du Sacré Coeur si trova il Moulin Rouge e i locali a luci rosse di Pigalle.

 

Foto Di Parigi

Flickr Album Gallery Powered By: Weblizar

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *