provenza-lavanda

Mete di viaggio per la primavera 2015

Non la sentite già nell’aria? Ormai la primavera è dietro l’angolo e ce ne stiamo accorgendo ora dopo ora: le giornate si allungano, il desiderio di uscire si fa più forte e la voglia di partire aumenta. Questo è il momento migliore per organizzare un weekend all’estero, oppure approfittare della Pasqua e dei ponti per concederci qualche giornata in giro. E’ per questo che abbiamo deciso di raccogliere le idee e consigliarvi tre mete di viaggio per la primavera 2015.

Provenza: un tripudio di colori e di.. sapori

Divisa in zone, ognuna caratterizzata da panorami suggestivi e scorci mozzafiato, la Provenza è una delle mete di viaggio che vi consigliamo di visitare per la primavera 2015. Il modo migliore per scoprirla è di sicuro quello di affittare una macchina e dirigervi verso i suoi posti incantati.

Per approfondire: se come me sei un appassionato di viaggi, quelli decisi in un istante, quando si trova l'offerta di un volo low cost a cui non si può rinunciare, sei nel posto giusto :) Per trovare tanti voli low cost, clicca qui.

Iniziate da Camargue, un piccolo lembo di terra composto da 75.000 ettari di sabbia, paludi, stagni e risaie, un immenso parco di natura selvaggia e incontaminata che incontrerete prima di entrare nel cuore della Provenza stessa. Qui vi aspettano fenicotteri rosa, tori che pascolano nella brughiera, cavalli bianchi e tanti colori.

Passate poi ad ammirare la parte più tipica della Provenza, quella che si apre intorno ad Avignone e si chiama Vancluse. Di sicuro avrete già visto milioni di foto: non vi dicono niente i campi fioriti di girasoli e papaveri, i villaggi arroccati, ma soprattutto le distese meravigliose di lavanda? A Luberon invece trovere un’aria più pura: si alteranono pendii scoscesi delle montagne, terre rosse e di nuovo campi di lavanda. Non dimenticate di programmare una visita ai castelli!

I colori che ammirerete in giro per la Provenza sono gli stessi che gusterete nei piatti. Assaggiare la cucina provenzale è assolutamente d’obbligo per chi decide di visitare questa regione della Francia in primavera. Pensate che viene chiamata “la cucina del sole”.. Ci sarà un motivo. I piatti tipici locali sono tutti ricchi di ortaggi e frutta, frutti di mare e un mix di olio, aglio ed erbe aromatiche. Da provare la bouillarbasse, la zuppa di pesce più famosa della Provenza!

provenza-lavanda

L’Olanda e i suoi tulipani

La stagione dei tulipani in Olanda va da fine marzo a metà maggio, ma alcuni bulbi iniziano a fiorire già da metà aprile. Visitare il paese in tale periodo può rappresentare un’esperienza indimenticabile ed è per questo che abbiamo scelto l’Olanda tra le mete di viaggio per la primavera 2015. Se chiudete gli occhi, provate ad immaginare solamente i 7 milioni di bulbi che ricoprono il Keukenhof, a Lisse, uno dei parchi botanici più belli al mondo, a 35 km da Amsterdam. Magnifico, vero?

Se avete tempo vi consigliamo di partire da Amsterdam e di trascorrere in città le prime giornate di viaggio, tra una visita ai migliori musei, un giro a piazza Dam e una passeggiata al Red light District. Poi basterà prendere un treno o una bici ed andare in campagna per vedere campi infiniti di tulipani in fiore. Per esempio la linea ferroviaria che collega Amsterdam a Den Helder attraversa la zona di coltivazione dei bulbi presente nella parte settentrionale della regione. Al ritorno potrete fare una sosta ad Alkmaar per visitare il locale mercato del formaggio, che si tiene dal 1365 ogni venerdì da aprile a settembre. Il centro storico è costellato di monumenti importanti e presenta vivaci strade per lo shopping, con bar, caffè e ristoranti. I fan dei Beatles ameranno il museo a loro dedicato.

amsterdam-tulipani

Tra le colline toscane con sorpresa

Se avete poco tempo a disposizione ma non volete rinunciare a una gita fuoriporta, scegliete la Toscana come destinazione per la primavera 2015.

La campagna del Chianti è un classico in questa stagione: potrete perdervi tra paesaggi coperti di vigneti geometrici e il vino doc più famoso al mondo. Inoltre abbazie, eremi, castelli arroccati e borghi medievali raccontano ancora la loro storia millenaria. Di uguale bellezza la Val d’Orcia e la Valdichiana con Volterra, Fiesole e Cortona.

Se pensate che l’inizio della primavera vi porti un po’ di stanchezza, rilassatevi nelle Terre di Siena tra le sue calde sorgenti: Bagni Vignoni e Bagni San Filippo o la ancora più famosa Saturnia offrono ai turisti non solo centri benessere all’avanguardia, ma anche terme libere  in cui perdersi low cost.

Siete estremamente curiosi? Passate a visitare San Galgano e la sua abbazia. Siamo a circa 40 Km da Siena, verso Grosseto, in una valle isolata tra le colline. Proprio a San Galgano troverete un’antica e grandiosa abbazia cistercense, ormai sconsacrata e in parte diroccata, e una piccola cappella di forma circolare al cui interno si custodisce una delle reliquie più affascinanti e misteriose dell’intera regione: la spada nella roccia. Che sia quella ispiratrice del mito bretone?

sangimignano-toscana

 

 

 

 

 

Per approfondire: sei hai letto l'articolo, spero ti sia venuta voglia di viaggiare! Ti stai chiedendo dove andare? Puoi prendere uno zaino e partire, puoi alzare il pollice e fare l'autostop oppure puoi trovare un volo economico.

Per trovare tanti voli economici, ti consiglio di cliccare qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *