viaggiatori

Il decalogo dei viaggiatori in ape-calessino per #laprima di The GIRA

Partire per #laprima con TheGIRA ha portato Giovanni Paparusso a stilare una rassegna ironica e divertente di chi ha affrontato il viaggio in ape-calessino da Milano a Catania dal 21 al 29 luglio. Ecco il decalogo dei viaggiatori incontrati durante l’avventura!

Lo sportivo

È il tipico vacanziere zaino in spalla, infradito e costume. Non programma le tappe, si mette sull’ape-calessino macinando chilometri, dimenticandosi spesso di fare benzina e arrivando in riserva sparata all’ultimo benzinaio utile sulle lande desolate della Basilicata. Non prenota l’agriturismo, tanto ci sarà qualcun altro che lo farà per lui. Il suo motto è: “Sono in vacanza non voglio pensieri”.

Hey, lo vuoi un volo low cost? Se come me sei un appassionato di viaggi, quelli decisi in un istante, quando si trova l'offerta di un volo low cost a cui non si può rinunciare, sei nel posto giusto :) Per trovare tanti voli low cost, clicca qui.

Il preciso

Puffo_SecchioneÈ partito sapendo quale percorso avrebbe fatto e dove avrebbe dormito ogni notte, cosa avrebbe mangiato di tipico in ogni città in cui si sarebbe fermato. Ha fatto il bagaglio in maniera meticolosa, curandosi dello spazio disponibile in dotazione nell’ape-calessino (molto ridotto). Il suo serbatoio è sempre pieno, perché trovarsi senza benzina lungo le strade della Basilicata o della Calabria non è consigliabile. Il suo motto? “Se qualcosa deve succedere devo saperlo prima!”

Il navigatore esperto

Un viaggio in ape-calessino non ti consente di viaggiare sulle autostrade, o meglio, andarci potrebbe essere un’esperienza senza ritorno. Qui esce l’esperto delle applicazioni di navigazione, stilando i pro e i contro di ciascuna di esse. Se tu provi ad usarne un’altra diversa dalla sua, la tipica risposta è: “Tu cosa vuoi saperne, la mia mi segnala anche i pedoni che attraversano la strada sull’Adriatica”.

 

Il festaiolo

puffo-festaioloA lui interessa fare solo casino, divertirsi e dare il peggio di se. Lo trovi alzato in piedi sull’ape alla velocità massima di 68 km/h cantando a squarciagola i suoi pezzi preferiti, oppure fermando gente lungo le strade chiedendo di fare selfie imbarazzanti con lui, da postare immediatamente su Facebook.

Hey, vuoi trovare un volo low cost? Se come me sei un appassionato di viaggi, quelli decisi in un istante, quando si trova l'offerta di un volo low cost a cui non si può rinunciare, sei nel posto giusto :) Per trovare tanti voli low cost, clicca qui.

Il tecnologico

Lui è quello che ha preferito sacrificare le mutande giornaliere a favore di una power bank per il suo cellulare. Il suo bagaglio è costituito al 90% da carica batterie, cavi  usb, hard disk esterni, pc, tablet e smartphone e macchine fotografiche. Nonostante l’ape disponga di un tecnologico pannello solare per caricare il router wifi in dotazione e una presa da 12 volt per ricaricare il cellulare, lui non si fida, deve avere almeno una batteria di un’auto all’interno del suo trolley. Poi per essere sicuro di essere sempre on-line ha portato con se un router di riserva in caso la copertura del segnale del primo si perda.

La pettinata e il pettinato

puffettaLei o lui sono quelli che hanno organizzato il loro bagaglio a scomparti ben precisi, dividendo l’abbigliamento da viaggio con quello da “serata”. Infatti non puoi arrivare a Taormina la sera e non sfoggiare il tuo abitino a tubo o la tua camicia di lino senza nemmeno una piega.  Li vedi la sera, dopo aver macinato 250 km a 50 all’ora sulle strade pugliesi, ti domandi come lei possa avere la scarpetta abbinata al rossetto mentre tu sei li con i tuoi infradito, pantalone corto e la maglietta di topolino.  

Il pilota di formula1

Lui ha sempre avuto la passione per la velocità che conserva fin da piccolo, da quando gli è stata regalato il primo triciclo a pedali. Sul calessino è tornato un po’ bambino dando così sfogo alla sua passione sulle curve del Parco Nazionale del Gargano o sulle coste Calabre, spingendo l’ape alla sua massima velocità e sfidando i limiti della fisica di questo mezzo a tre ruote. (E comunque: guidate con moderazione!)

Il lamentoso  

brontoloneLui è il peggiore compagno di viaggio che tu possa avere sull’ape-calessino. Non appena hai imboccato la via Emilia ti domanda quanto manca alla fine della prima tappa, chiedendoti se nell’agriturismo ci sarà l’aria condizionata perché non ne può più del caldo. Non appena arrivi all’agriturismo però si lamenta della stanza troppo fredda. L’unica tua salvezza è guidare tutto il tempo e sperare che il tappo della marmitta salti così da non sentire le sue lamentele durante tutto il viaggio.

Il fai da te

È quella persona che nella vita voleva fare il meccanico, ma poi si è trovato davanti ad un pc a fare ad esempio il revisore dei conti. Poi al primo intoppo meccanico lui cosa fa: “Fermi tutti ci penso io”. Rovista tra la dotazione degli attrezzi della Piaggio, e grazie alla meccanica semplice dell’ape riesce ad incastrare i pezzi giusti e fare ripartire il mezzo come se non fosse mai successo nulla. 

Il saggio

Lui ha viaggiato tanto e per tutto il mondo quando ancora tu andavi in ferie con i tuoi genitori al paesello. Dispensa consigli e suggerisce località nascoste e grande-puffopietanze talmente sconosciute che non le cucinano nemmeno gli abitanti dei paesi stessi. Quando passeggi per Matera ti elenca tutti i sassi per nome e cognome, ostentando lontane radici parentele con qualcuno del posto. Tu che cadi nel trappolone di una sua conversazione, non puoi fare altro che annuire e sperare che non conosca più nessuno oltre lo stretto di Messina.

E tu in quale di questi viaggiatori in ape-calessino ti riconosci?

Giovanni Paparusso nasce a Milano ma con origini della sua amata Salerno. Viaggia appena può e non ama la vacanza sedentaria, due giorni nello stesso posto sono troppi. Ha bisogno di spostarsi per conoscere luoghi e persone nuove. La sua formazione professionale lo porta ad essere un attento osservatore dei luoghi e delle trasformazioni del territorio.

 

Hey hey! Ma lo vuoi o no un volo low cost? :D Sei hai letto l'articolo, spero ti sia venuta voglia di viaggiare! Ti stai chiedendo dove andare? Puoi prendere uno zaino e partire, puoi alzare il pollice e fare l'autostop oppure puoi trovare un volo economico.

Per trovare tanti voli economici, ti consiglio di cliccare qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *