Creature più strane del mondo: dalle Galapagos a “Pompei”

 

  

Per approfondire: se come me sei un appassionato di viaggi, quelli decisi in un istante, quando si trova l'offerta di un volo low cost a cui non si può rinunciare, sei nel posto giusto :) Per trovare tanti voli low cost, clicca qui.

A volte la rarità e la bellezza del mondo sono sinonimo di stranezza e il mondo stesso riesce a sorprendere gli occhi degli esploratori più impavidi con luoghi e specie animali dalle fattezze fuori dal comune, spesso spaventose.

Un mix di colori, disegni inaspettati e tratti terrificanti, ci accompagnano alla scoperta della creature più strane al mondo. Figure insolite e specie a volte bizzarre vivono, nei nostri giorni, in ogni angolo della terra, anche se non proprio dalla terra sembrano provenire.

Non stiamo parlando dei classici insetti, ragni, scorpioni o scarabei, ma di animali, spesso a rischio di estinzione, che popolano alcune aree del nostro pianeta. Se siete degli appassionati entomologi o semplicemente dei viaggiatori in giro per il mondo, potrete incontrare un giorno queste strane creature. Siete pronti a sgranare gli occhi?

 

Iniziamo con il Madagascar, dove troviamo l’Aye Aye, un animale simile ad un lemure, che ama vivere lungo la zona costiera orientale. E’una scimmia notturna e solitaria che è ormai vicina all’estinzione, causata dalla deforestazione e dalle legende che lo riguardano. ayeayeSecondo gli abitanti locali, l’aye aye porterebbe con se presagi di sfortuna e morte, diventando così negli anni oggetto di una caccia priva di senso. Se vi trovate in Madagascar, potete scovarlo nel Parco Nazionale di Ranomafana, all’interno del Parco Nazionale di Andasibe-Mantadia o nella Riserva di Nosy Mangabe. E’ solito uscire dal suo nido di foglie trenta minuti prima del tramonto e per le tre ore successive.

 

Il bruco dalla testa grande australiano

Questa bizzarra creatura vive nelle foreste subtropicali dove è presente la Carronia, un arbusto che fornisce al bruco cibo e habitat. La falena si trova in Australia e Nuova Guinea.

 

Il verme di Pompei

verme pompei

Non ci troviamo ai piedi del Vesuvio, ne tra i resti secolari di cenere e lapilli. Per scoprire questa strana creatura del mondo dovremmo armarci di sommergibile ed esplorare i fondali dell’Oceano Pacifico, in prossimità dei camini idrotermali, dove l’acqua è caldissima e ricca di sali minerali e batteri. L’alvinella pompejana, infatti, predilige le condizioni ambientali estreme, come i fondali a largo delle isole Galapagos, nell’Oceano Pacifico, dove fu scoperta nel 1979.

 

Un pesce disperato nell’Atlantico

pesce disperato

Se avete avete scelto una vacanza fatta di sub, maschera e pinne, starete gia pregustango lo splendore dei fondali cristallini e delle barriere coralline piene di vita. Non immaginerete mai di incontrare il volto terrorizzato degli Sternoptychidae, una famiglia di pesci abissali. Ma potrete state tranquilli, gli Sternoptychidae sono dei pesci che vivono ad elevate profondità, nutrendosi di zooplanton e piccoli pesci.

 

La talpa dal muso stellato del nordamerica

talpa muso stellato

Ci troviamo nel Canada orientale o negli Stati Uniti nord orientali. Dal Quebec al Minnesota fino alla Florida si contraddistingue per il suo naso, fatto di tentacoli e di circa centomila recettori tattili, gli organi di Eimer, che gli consentono di annusare anche sott’acqua. E’ la talpa dal naso stellato.

Siete in giro per il mondo e avete incontrato qualche altra strana creatura?

 

 

Per approfondire: sei hai letto l'articolo, spero ti sia venuta voglia di viaggiare! Ti stai chiedendo dove andare? Puoi prendere uno zaino e partire, puoi alzare il pollice e fare l'autostop oppure puoi trovare un volo economico.

Per trovare tanti voli economici, ti consiglio di cliccare qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *