chianciano

Alla scoperta di Chianciano: le terme d’Italia

 

Amo la Toscana e i suoi colori. Sono rimasto affascinato sin da subito dalle sue colline fitte di vitigni dove i grappoli d’uva dal color rubino sono un invito a fermarsi per un assaggio furtivo. Ogni anno, verso l’inizio di settembre, mi rifugiavo qualche giorno tra i vitigni di Sangiovese della provincia di Siena, per trascorre qualche momento con mia nonna e scoprire un ritmo di vita più calmo, fatto di lunghe camminate e paesaggi soleggiati.

Chianciano Terme, le terme d’Italia

Famosa in tutto il mondo per essere una tra le località termali più rinomate d’Italia, Chianciano si trova tra la Val d’Orcia e la Valdichiana, a due passi dai vini di Montepulciano. Un giorno a Chianciano lo si spende passeggiando lungo i marciapiedi alberati di viale della libertà o di viale Roma, dove agli hotel più o meno di lusso, si alternano vetrine e negozi di prodotti tipici locali. Provate da viale Roma a camminare in direzione del Parco Fucoli, fermatevi lungo il cammino a fare scorta di caramelle e dolcetti tipici alla Bottega delle Api. Con la vostra scorta di dolciumi siete pronti a percorre la breve passeggiata nel bosco lungo viale Baccelli: vi condurrà all’ingresso di Parco Fucoli.

chianciano-terme

Durante la vostra visita non dimenticate di visitare il centro storico di Chianciano, situato ad un paio di chilometri da Chianciano terme. Per una visita completa sono sufficienti un paio di ore, il tempo di perdersi nelle stradine del paese che disegnano un saliescendi nella storia. Nei pressi della Piazzola dei Soldati, trovere una targa in memoria di Luigi Pirandello, tra i tanti frequentatori di questi luoghi immersi nel verde.

I parchi termali di Chianciano

Sono due i parchi termali di Chianciano: il parco Fucoli e il parco di ‘Acquasanta, in quest’ultimo troverete le celebri terme sensoriali: un percorso basato sulla naturopatia con lo sfondo la campagna toscana. Le acque delle terme di Chianciano sono note da sempre per i propri benefici curativi. Al parco di Acquasanta, al mattino, è possibile bere un tipo di acqua, preferibilmente calda e a digiugno, particolarmente indicata per la cura dei calcoli biliari e la depurazione del fegato.


Mi ricordo ancora quell’odore forte di uovo marcio diffondersi dai rubinetti; un odore cosi forte che rendeva un’impresa ingoiare ad una temperatura di 33 gradi l’acqua curativa. Meno invasiva per il naso ma non meno benefica è invece l’acqua di Parco Fucoli: si consiglia di assumerla il pomeriggio e aiuta a migliorare il benessere dell’intestino.

Chi va a Chianciano per le sue acque termali lo vedrete passeggiare al mattino presto lungo i viali che portano al parco di Acquasanta, il parco “del mattino”. Mentre il pomeriggio lo vedrete sorseggiare acqua guardando la gente che balla a Parco Fucoli. Provate ad andare controcorrente: il pomeriggio è possibile accedere gratuitamente al parco di Acquasanta per una passeggiata immersa nel verde.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *