dammuso-mare

Dammusi a Pantelleria: cosa sono e dove si trovano

 

I dammusi di Pantelleria sono il simbolo ed espressione della storia dell’isola, quando la tradizione architettonica si unisce alle risorse naturali, la pietra nera del vulcano, dando vita alle caratteristiche case pantesche.

Pantelleria è l’isola siciliana divisa tra noi e l’Africa, per molti un luogo di frontiera e un paradiso naturale. Un’isola tracciata per centinaia di chilometri da muri in pietra lavica, che circondano il vulcano tra vigne, capperi, origano, ulivi, baciata dal vento e bagnata dai riflessi indaco delle acque del mediterraneo.

All’interno dell’isola, il lavoro dei contadini panteschi, influenzati dalla civiltà araba, ha dato vita, oltre ai dammusi di Pantelleria, ai giardini panteschi, il “jardinu”, una costruzione circolare in pietra lavica al cui interno si coltivano alberi da frutto, che vengono cosi protetti dal vento e nutriti grazie alle goccioline che si condensano sulla pietra lavica. Il vento caldo dell’isola è infatti ricco di umidità, che si condensa sulle pareti laviche per essere poi raccolte dal terreno.

 

Cosa è il dammuso

Il dammuso è la tipica costruzione antica, dal siciliano “dammusu” che significa “volta”: una costruzione architettonica siciliana, come la tipica casa dei Monti Iblei derivante dall’ampliamento di una grotta naturale, e le tradizionali case di Pantelleria, delle costruzioni in pietra lavica con il tetto a cupola. Troverai queste costruzioni immerse nella natura dell’isola e ti stupirai per la loro bellezza e comodità che negli anni le hanno rese celebri in tutti il mondo. Oggi la tradizione dei dammusi, unita alla volontà di alcune famiglie siciliane e architetti, si è evoluta, rendendo il dammuso di Pantelleria un luogo per trascorrere una vacanza, senza dover rinunciare ai nostri comfort moderni.

dammuso-pantesco

La terrazza o “u passiaturi” di un dammuso pantesco

 

Come è fatto un dammuso?

Il tipico dammuso di Pantelleria è formato da una stanza principale, con una copertura a botte: ciò offriva una maggiore superficie esposta al sole che rendeva l’ambiente meno umido e un luogo ideale per essiccare i prodotti della terra, come origano, pomodori e uva. Le pareti del dammuso, in pietra lavica, sono molto spesse (dai 50 ai 90 centimetri, fino ai due metri dei dammusi rurali) per mantenere la temperatura al suo interno più fresca in estate e più calda in inverno. Quando, durante l’estate, le temperature sull’isola raggiungono i 40°, all’interno del dammuso la temperatura si mantiene intorno ai 24°.

dammuso-esterno

Un tipico dammuso

Si accede al dammuso dal “u passiaturi“, la terrazza adiacente alla facciata principale, che diventa durante i mesi estivi il luogo centro della casa e il punto di passaggio, da qui il termine “passiare”, che significa passeggiare. Da qui potrai goderti il panorama offerto dai bellissimi tramonti romantici dell’isola. Accanto alla stanza principale è spesso presente un’alcova, un ambiente più intimo utilizzato come camera da letto, al quale si accede dalla “Kammara“, il soggiorno. In molti dammusi è possibile trovare anche una seconda camera da letto, “u cammarino“.

Gli spazi adiacenti alle mura sono spesso coperti da un tetto di canne, detto “il cannizzo“, che consente di ripararsi dal sole siciliano cocente e godersi qualche prelibatezza locale mentre si ammira il panorama. Troverai canizzi ricoperti di canne, di legno o di foglie di palme.

La parte più bella e caratteristica del dammuso è il tetto, con la sua forma a cupola, grazie alla presenza di volte costruite incrociando archi in pietra. La volta consente di raccogliere l’acqua piovana, che spesso viene fatta confluire nella cisterna, e trasforma il tetto da semplice luogo di riparo a spazio per prendere il sole o ammirare la bellezza delle notti stellate di Pantelleria, a testa in su.

Vicino al dammuso è presente “u jardinu“, il classico giardino pantesco dalla forma cilindrica, che protegge gli agrumi e gli alberi da frutto dal vento costante dell’isola. Grazie ai suoi muri a secco avrai la possibilità di assaggiare frutti della terra gustosi e saporiti.

jardinu-pantelleria

L’esterno di un Jardinu pantesco. Foto di Patrizia Peruzzini (Flickr)

 

Dammusi di Pantelleria: dove trovarli

Immaginati abbronzato, dopo giorni di sole e di mare, quando anche i tuoi capelli iniziano a schiarirsi e l’iride dei tuoi occhi riflette le tonalità indaco del mare. Senza pensieri, immerso nelle acque cristalline di una delle più belle spiagge di Pantelleria, eccoti nel tuo dammuso sul mare. Dove trovarli?

Troverai i dammusi sparsi in tutta l’isola, da Pantelleria, a nord, passando per Gadir, Tracino e Martingana, nel sud dell’isola. A Nord est, tra Punta Pozzolana e Punta Gattara sono presenti diversi dammusi, ne troverai altri spostandoti verso il centro, superato il lago di Venere, prima di Bugeber e in località San Vito e Cufurà. Sul versante occidentale dell’isola ne troverai altri, direttamente sul mare, a Scauri e Penna.

dammuso-pantelleria

Il dammuso di Pantelleria

Per approfondire: se vuoi affittare un dammuso con vista mare a Pantelleria, in un’atmosfera romantica e caratteristica, accanto ai tipici giardini panteschi, puoi scoprire uno dei 7 dammusi presenti in Loc. Karuscia, collegandoti al sito di I Jardina Pantelleria. Jardina mette a disposizione dammusi perfettamente integrati con il territorio circostante in cui poter godere di una vacanza all’insegna di relax e natura trascorrendo bellissime giornate di sole in riva al mare o concedendosi un bagno rinfrescante nella piscina privata di ogni dammuso, grande particolarità de I Jardina.

 

Dammusi in affitto

Affittare un dammuso sul mare è sicuramente la scelta migliore per trascorre una vacanza a Pantelleria scoprendo la sua tradizione secolare. Ma potrai trovarne anche nell’entroterra, nella zona di Scauri o più vicini al centro di Pantelleria. In tutta l’isola ce ne sono a centinaia, ognuno con le sue splendide caratteristiche, che lo rendono un luogo suggestivo direttamente sul mare o immerso nella natura dell’isola.

Abbiamo fatto una ricerca dei dammusi in affitto a Pantelleria utilizzando Airbnb, il portale di affitto di case vacanze e i prezzi per l’affitto di un dammuso oscillano da circa 20 euro a notte, in bassa stagione fino ai 100 euro (e più) durante il periodo estivo. A Bugeber, vicino al lago di Venere, i prezzi si abbassano ancora di più.

Per approfondire: puoi trovare gli agriturismi, gli hotel, i residence, le case vacanze e gli affittacamere di Pantelleria collegandoti al Sito ufficiale del Comune di Pantelleria, nella sezione Dormire a Pantelleria. 

 

Dammusi in vendita

Cercando sui vari portali di vendita di immobili e casa vacanze (come Immobiliare e Idealista) abbiamo trovato tanti dammusi in vendita. Ovviamente il prezzo varia molto rispetto alla posizione della dimora, all’anno di costruzione e allo stato di ristrutturazione. Troverai dammusi spettacolari, circondati dalla macchia mediterranea dell’isola con finiture di pregio. I prezzi in questo caso saliranno anche fino a 1 o 2 milioni di euro (hai letto bene) e la dicitura “trattativa privata” vuol dire che il prezzo non sarà sicuramente tra i più bassi.

Alcuni dammusi economici in vendita è possibile trovarli anche a 100.000 euro (prezzo comunque trattabile al momento della compravendita) se si è disposti a investire denaro per i lavori di ristrutturazione. Spesso vengono venduti con ettari di terreno circostante e quasi tutti hanno un forno antico e una cisterna per la raccolta dell’acqua.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *