Cosa fare a Venezia in un giorno: l’itinerario completo

Circondata dall’acqua, Venezia è perfetta per rilassarsi e passeggiare tra gli stretti vicoli del centro storico, scoprire antiche chiese e palazzi veneziani, fare una passeggiata romantica lungo i canali a bordo di una gondola, o salire su un vaporetto ed emozionarsi mentre si naviga sullo splendido Canal Grande.

Cosa non bisogna assolutamente perdersi a Venezia in un giorno?

Venezia è una delle città più belle e romantiche del mondo, e per una buona ragione: il suo paesaggio urbano è costituito da numerosi maestosi palazzi storici la cui tradizione risale a secoli fa, campanili torreggianti, e stretti ed affascinanti canal  in cui sono le gondole a fare da protagoniste. 
Questa lista dei migliori posti da visitare a Venezia vi aiuterà a preparare la vostra fuga di un giorno in una delle città più visitate al mondo. 

canvale-venezia

Piazza San Marco tra i luoghi più famosi d’Italia

Piazza San Marco è senza dubbio una delle piazze più belle del mondo. In questo ambiente privilegiato troverete l’omonima basilica, il campanile e il Palazzo Ducale, oltre a caffè e ristoranti con terrazze da cui potrete ammirare affascinanti viste mentre vi godete un cappuccino o un bicchiere di vino. 

Siate consapevoli, tuttavia, che i ristoranti presenti in piazza non sono tra i più tradizionali, bensì sono per la maggior parte turistici, ragion per cui i prezzi tendono ad essere sempre abbastanza alti. 

Il Palazzo Ducale

Il Palazzo Ducale del IX secolo, situato a un’estremità di Piazza San Marco, è uno dei palazzi più imponenti d’Europa e uno dei luoghi più belli da visitare a Venezia, grazie alla sua fantastica facciata del XV secolo, che combina elementi di stile gotico, rinascimentale e bizantino. 

Siccome il Palazzo Ducale (insieme alla Basilica di San Marco) è uno dei luoghi più visitati di Venezia, sarebbe bene visitarlo di mattina presto per evitare le lunghe code all’ingresso. 

Uno dei luoghi emblematici di Venezia: il Ponte di Rialto 

Il Ponte di Rialto, costruito in pietra tra il 1588 e il 1591, è il più antico dei quattro ponti che attraversano il Canal Grande.
Oltre alla visita diurna, vale la pena visitarlo sul tardo pomeriggio per vedere il miglior tramonto di Venezia dalla cima del ponte, con il Canal Grande in primo piano pronto a regalarvi incredibili emozioni. 
Scendendo dal ponte c’è il Mercato di Rialto, dove si può comprare davvero di tutto, dalle tipiche maschere veneziane e i souvenir di vetro di Murano, alla frutta e verdura di stagione. 

Il Canal Grande

Una delle cose migliori da fare a Venezia è prendere il vaporetto lungo il Canal Grande, il canale principale che attraversa la città. 
C’è anche la possibilità di attraversarlo in traghetto, una specie di gondola più grande del solito ma accessibile a prezzi decisamente più bassi. 
Per gli appassionati di fotografia, ottenere la migliore foto del Canal Grande è possibile salendo su uno dei suoi famosi ponti, come il Ponte degli Scalzi, il Ponte di Rialto o il Ponte dell’Accademia.

Hey, vuoi trovare un volo low cost? Se come me sei un appassionato di viaggi e vuoi trovare l'offerta di un volo low cost a cui non potrai rinunciare, sei nel posto giusto!

venezia

L’antico quartiere di Dorsoduro 

Dorsoduro è uno dei sei quartieri principali (sestieri) di Venezia, dove si può sperimentare il lato più urbano e meno turistico della città. La zona ospita alcuni dei migliori musei di Venezia, tra cui la Galleria dell’Accademia, la Punta della Dogana e la Peggy Guggenheim Collection. Dorsoduro è a dieci minuti di traghetto verso sud da Piazza San Marco, sulla riva opposta del Canal Grande. 
Se vi resta abbastanza tempo, vale la pena di fare una passeggiata sul pittoresco lungomare delle Zattere fino ai cantieri Squero di San Trovaso per vedere le gondole che vengono costruite e riparate.

La libreria Acqua Alta tra le più belle e caratteristiche del mondo 

Acqua Alta, situata nel centro, è una delle librerie più belle del mondo e uno dei luoghi più alla moda da visitare a Venezia.
Entrando dalla graziosa piazza Campiello del Tintor, si sente l’odore dei vecchi libri che si accumulano sugli scaffali di legno.
Il problema di questa libreria, ubicata vicino a un canale, è il cosiddetto fenomeno dell’Acqua Alta, che significa che quando il livello dell’acqua si alza in tutta la città, questa si allaga automaticamente. 
Proprio per questa ragione, vedrete numerosi libri dentro una gondola in mezzo al negozio o anche in vasche da bagno.

Visita alle isole di Murano e Burano

vicino-venezia

Murano e Burano sono due bellissime isole molto caratteristiche situate nell’arcipelago della laguna di Venezia. Per arrivarci, dovrete prendere un vaporetto dalla fermata di S. Zaccaria, situata di fronte al Palazzo Ducale, che vi porterà in 40 minuti a Murano e in un’altra mezz’ora a Burano.
La prima isola che visiterete è Murano, famosa nel mondo per il suo vetro, dove potrete vedere come i vetrai lavorano a mano. Oltre a passeggiare tra i negozi, a Murano è possibile visitare l’antica chiesa di Santa Maria degli Angeli, la Basilica dei Santi Maria e Donato, e anche una visita al faro non guasterebbe. 

L’isola di Burano, invece, è perfetta per passarci un weekend d’estate. Famosa grazie alla lavorazione di merletti e alle sue casette colorate dalle facciate perfettamente dipinte in colori incredibilmente vivaci, quest’isola ha davvero tanto da offrire a chi sceglie di visitarla. 

 

newsletter blogger viaggio

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi i miei consigli di viaggio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *