cosa-vedere-milano-dintorni

Visitare Milano e dintorni: 4 luoghi da non perdere

 

Negli ultimi anni l’immagine di Milano è cambiata molto. Da capitale economica del Nord Italia è riuscita a diventare capitale culturale del Bel Paese riuscendo a fondere alla perfezione il fascino dell’antichità con la freschezza della modernità.

Il Teatro alla Scala: il simbolo della città meneghina

Correva l’anno 1300 e Beatrice Scala, moglie di Bernabò Visconti, decideva di edificare una chiesa in onore di Santa Maria della Scala. Quella chiesa fu operativa per più di 400 anni, fino a quando un incendio la distrusse completamente nel 1776. L’ingegner Piermarini decise così di abbattere quell’edificio ormai pericolante e di costruire al suo posto un nuovo teatro. Quel teatro, nel giro di pochissimo tempo, divenne uno dei palcoscenici più gettonati dagli artisti dell’epoca ed è riuscito a mantenere intatto il proprio fascino sino ai giorni nostri. Sono quindi 245 anni che il Teatro alla Scala continua a intrattenere gli appassionati milanesi e stranieri che fanno di tutto per non perdersi “La Prima” che è ormai diventata uno degli eventi mondani più ambiti del Bel Paese.

I navigli: alla scoperta di un patrimonio quasi perduto

Tra i simboli di Milano che devono essere necessariamente visitati se si soggiorna nella città meneghina ci sono senza ombra di dubbio i Navigli. Quelli che sono visibili oggi rappresentano una parte minima del complesso sistema di canali edificati a partire dal 1200 che fecero di Milano il centro commerciale del nord Italia subito dopo Venezia.

La progettazione e la costruzione dei navigli ebbe inizio nel 1200 ma nel corso degli anni i canali sono stati modificati più volte. Oltre a irrigare i campi della “periferia” milanese, i canali svolgevano il compito di collegare la Svizzera e la zona dei Laghi a Nord di Milano con l’Adriatico e il Po a Nord Est.

Tra le poche testimonianze di quell’epoca di grande splendore e ricchezza ci sono il Naviglio della Martesana, il Naviglio Grande e la Darsena che, come raccontato da Il Corriere della Sera, sono stati oggetto di un ambizioso progetto di riqualificazione in occasione dell’Expo recentemente andato in scena a Milano e che ogni anno attraggono milioni di turisti affascinati dalla calma e dalla bellezza delle acque che scorrono nel centro abitato.

Lugano: un perla a poca distanza da Milano

Tra i segreti di Milano c’è la sua vicinanza con molti luoghi di grandissimo interesse turistico in quanto nel giro di poco più di un’ora è possibile raggiungere gioiellini come Mantova, Pavia, Como, Bergamo, Lecco, Torino e Bologna. Tra le mete più ambite tra i visitatori di Milano, in direzione nord, c’è sicuramente Lugano, piccolo comune elvetico che sito nel Canton Ticino non raggiunge i 70.000 abitanti. Lugano è una vera e propria perla che, affacciata sul lago omonimo, ogni anno attira centinaia di migliaia di visitatori grazie alla sua capacità di abbinare la storia con la modernità.

Hey, vuoi trovare un volo low cost? Se come me sei un appassionato di viaggi e vuoi trovare l'offerta di un volo low cost a cui non potrai rinunciare, sei nel posto giusto!

Tra i luoghi più apprezzati e visitati da turisti c’è il Casinò di Lugano, uno dei più frequentati d’Europa che ogni anno attira migliaia di appassionati che decidono di raggiungere la cittadina svizzera per intrattenersi con i classici giochi da casinò come poker, blackjack, slot machine e roulette anche se da qualche anno gli appassionati possono giocare anche ai siti come quello di Betway casinò online che offrono agli utenti la stessa esperienza ma stando comodamente seduti nelle proprie abitazioni.

Tra i giochi più apprezzati del Casinò di Lugano c’è lo “chemin de fer”, uno dei giochi più amati da James Bond all’interno dei film che raccontano le avventure dell’agente segreto più famoso al mondo.

Campione d’Italia: l’exclave italiana

Sempre allontanandosi dal centro cittadino e andando in direzione nord è possibile raggiungere in poco più di un’ora Campione d’Italia, exclave italiana situata in territorio elvetico. Con poco più di 2000 metri quadrati di superficie, circa il doppio rispetto a Città Del Vaticano, Campione è un piccolo gioiellino che nasconde al suo interno numerose opere di interesse storico e artistico.

La cittadina di Campione d’Italia affaccia sul Lago di Lugano e vanta tra i propri monumenti la Chiesa di San Zenone che, costruita nel 756 è stata distrutta e ricostruita più volte prima di essere sconsacrata nel 1967. L’edificio oggi ospita diverse manifestazioni culturali e numerose mostre di importanza internazionale che attirano in città migliaia di turisti ogni anno. Di grande interesse è poi la Chiesa di Santa Maria dei Ghirli che più di 700 anni fa è stata riconvertita in oratorio e che da allora è uno dei centri culturali di Campione.

Milano continua a confermarsi la capitale economica e finanziaria del Bel Paese senza tuttavia dimenticare le proprie origini. Sono diversi i luoghi che potrete visitare nel vostro soggiorno nella città meneghina e il nostro augurio è che questa piccola guida vi sia servita per apprendere qualcosa in più sui alcuni tra i luoghi più belli e caratteristici di Milano e delle zone limitrofe.

newsletter blogger viaggio

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi i miei consigli di viaggio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *