ortisei-viaggio

Cosa vedere e cosa fare a Ortisei

 

Ortisei è un pittoresco villaggio alpino incastonato tra le maestose vette delle Dolomiti. Con la sua ricca storia, paesaggi panoramici e sentieri montani in cui entrare in contatto con la natura, offre un’esperienza indimenticabile per i viaggiatori in cerca di avventure sulla neve e in mezzo al verde. 

Siamo stati in questa cittadina montana insieme alla nostra bimba, per trascorrere un piacevole weekend lontano dal traffico cittadino e immergerci nella natura. In questo articolo vi condurremo in un viaggio attraverso i suoi vicoli, le escursioni più suggestive e le attività da fare durante un viaggio in città con i bambini o da soli. 

funivia-ortisei

Scopriremo insieme cosa vedere e cosa fare a Ortisei: dalle passeggiate panoramiche ai centri benessere, dai parchi per bambini fino ai musei che raccontano la storia unica di questa comunità alpina.

Preparatevi a lasciarvi incantare dalla bellezza del Trentino-Alto Adige e a scoprire perché questo luogo è una tappa irrinunciabile per ogni viaggiatore in cerca di autenticità e avventura.

Dove si trova Ortisei e come arrivarci

panorama-ortisei

Ortisei, in tedesco St. Ulrich, è un paese alpino situato nel cuore delle Dolomiti, in Trentino-Alto Adige, precisamente nella provincia autonoma di Bolzano. La cittadina è il principale centro abitato della Val Gardena, la valle alpina che costituisce il confine meridionale del Parco Naturale Puez-Odle, dichiarato patrimonio mondiale dell’umanità dall’UNESCO.

Infatti, tra le cose da vedere a Ortisei troverete laghi di montagna cristallini, prati fioriti e cime che si ergono delimitando un paesaggio fiabesco.

fasce per capelli

ortisei-notte

Circondata da alte vette innevate e paesaggi verdeggianti, la cittadina è facilmente accessibile sia in auto che con i mezzi pubblici.

  • Per chi viaggia in auto, l’autostrada più vicina è l’Autostrada del Brennero (A22), che collega il Nord Italia con l’Austria e la Germania. Dall’autostrada, è possibile seguire le indicazioni per la Val Gardena e poi per Ortisei.
  • Per chi preferisce i mezzi pubblici, è possibile prendere il treno fino alla stazione ferroviaria di Bolzano e poi uno degli autobus con partenza da Bolzano a Ortisei e alle altre cittadine della Val Gardena.
  • In alternativa, è possibile prendere un volo fino all’aeroporto di Bolzano (o all’aeroporto di Innsbruck, in Austria, più lontano) per poi proseguire il viaggio con un servizio di trasferimento o noleggiare un’auto. Qualunque sia il mezzo scelto, l’arrivo in città è il preludio di un’avventura indimenticabile tra le meravigliose montagne delle Dolomiti.

Dove parcheggiare a Ortisei?

Il centro storico (esclusa la zona a traffico limitato) offre diverse possibilità di parcheggio a pagamento, tra cui parcheggi scoperti e coperti, facilmente accessibili a piedi dalle principali attrazioni della città. Nel nostro caso, avendo prenotato durante un periodo di bassa stagione, non abbiamo avuto particolari difficoltà a parcheggiare.

hotel-ortisei

Tuttavia, specialmente durante i periodi di alta stagione, potrebbe essere più difficile trovare posti liberi, specialmente nei parcheggi delimitati dalle strisce blu presenti nelle vie del centro storico. Lungo le strade principali e nei pressi dei principali punti di interesse sono presenti comunque alcuni parcheggi gratuiti, sebbene possano essere soggetti a disponibilità limitata durante i periodi di punta. 

Inoltre, è presente un parcheggio a Ortisei economico, adiacente alla Cabinovia Alpe di Siusi, nel centro della città: lo abbiamo usato durante la nostra escursione in montagna, avendo prenotato un appartamento fuori dal centro storico.

Per coloro che preferiscono evitare l’incubo della ricerca del parcheggio, molte strutture alberghiere offrono ovviamente anche un parcheggio privato per i loro ospiti. Infine, per coloro che desiderano esplorare i dintorni di Ortisei, ci sono anche parcheggi nelle vicinanze dei principali sentieri escursionistici e dei parchi naturali, che consentono un facile accesso ai sentieri delle Dolomiti.

Posso usare l’app EasyPark? Si, noi l’abbiamo usata per parcheggiare sulle strisce blu presenti nel centro storico, vicino al supermercato Despar.

fasce per capelli

Meteo e webcam a Ortisei

montagne-ortisei

Il clima varia a seconda delle stagioni, offrendo paesaggi incantevoli tutto l’anno. Durante i mesi invernali la neve ricopre le vette delle Dolomiti, creando uno scenario da fiaba ideale per gli appassionati di sci e snowboard.

Durante l’estate il clima è mite e piacevole, perfetto per escursioni in montagna, passeggiate panoramiche e attività all’aria aperta. 

LEGGI ANCHE: Foliage in Trentino: 5 luoghi da visitare

Per coloro che desiderano avere una panoramica in tempo reale delle condizioni meteorologiche e del panorama circostante, sono disponibili diverse webcam a Ortisei sparse per la città, che offrono una visione in diretta delle montagne, dei boschi e dei villaggi circostanti. Ecco una delle webcam di Ortisei:

 

Cosa fare a Ortisei: con la neve e senza

Visitare Ortisei è un’esperienza che offre una vasta gamma di attività per tutti i gusti e le età. La città offre una combinazione di bellezze naturali, culturali e opportunità di svago all’aria aperta e al chiuso. Scopriamo insieme cosa fare a Ortisei.

Escursioni panoramiche

Goditi panorami mozzafiato e paesaggi da cartolina con una delle numerose escursioni panoramiche disponibili nelle Dolomiti. Dai tranquilli sentieri boschivi alle escursioni più impegnative verso le cime più alte, la città è il punto di partenza per numerosi sentieri, perfetti per gli amanti del trekking e della natura.

Puoi visitare il Monte Rasciesa e il Rifugio Brogles, situato ai piedi delle Odle: per raggiungerlo è necessario prendere la funicolare Resciesa, che vi porterà fino a 2100 metri di altitudine, nel bel mezzo delle Dolomiti gardenesi, in cui ammirare il Sassolungo, il Sassopiatto e la Marmolada.

Una volta arrivati potete prendere il sentiero 35B in direzione Rifugio Brogles, lungo il quale sarà possibile visitare la malga Cason (aperta da metà giugno a metà settembre), in cui assaporare e comprare prodotti locali. Il sentiero vi condurrà tra boschi verdeggianti, mucche e cavalli e vi farà scorgere la Val di Funes e Il Passo di Brogles. La durata del percorso è di circa 1 ora e mezza a tratta.

Una giornata in un sentiero avventura? Il parco Panaraida Wasserspiele si trova ai piedi del Monte Pana: è possibile accedere dalla sinistra, superato l’Hotel Monte Pana, o da destra, dal ponte che conduce nel bosco.

parco-vicino-ortisei

Come arrivare? Noi abbiamo parcheggiato vicino all’hotel e ci siamo goduti per qualche minuto il parco per bambini adiacente. Da lì si prosegue dritto e si entra all’interno del parco, che si estende lungo un anello circolare.

Panaraida-ortisei

Sono presenti oltre dieci stazioni in cui trascorrere piacevoli momenti tra scivoli sugli alberi, case in legno, giochi lungo il percorso, labirinti, altalene giganti e mini funivie manuali.

parco-monte-pane

Lungo il percorso ci si immerge nel verde presente ai piedi del monte, in un panorama unico che trasforma la gita in un’esperienza indimenticabile per adulti e bambini.

mini-funiculare

All’interno del parco è possibile incontrare animali selvatici e laghetti di montagna, da ammirare mentre ci si rilassa su sdraio a dondolo in legno. L’ingresso è impreziosito da funghetti rossi che accolgono i bambini con un divertente saluto.

Una camminata in paradiso

L’Alpe di Siusi si trova e pochi minuti da Ortisei: è possibile prendere la Cabinovia dal centro della città per raggiungere l’altopiano dello Sciliar, una delle zone più soleggiate di tutte le Dolomiti.

cabonovia-ortisei

Durante il periodo estivo è possibile ammirare distese verdeggianti impreziosite da fiori di montagna, mentre durante la stagione più fredda il paesaggio diventa una meravigliosa distesa innevata.

pupazzo-neve-ortisei

Siamo stati durante l’inizio della stagione invernale e abbiamo percorso l’intero anello stradale che permette di ammirare la miriade di montagne della zona: dal Gruppo Sella al Sassolungo fino allo Sciliar.

valle-alpe-siusi

Il panorama è da fiaba, da cartolina, da Heidi o da come preferite, in altre parole: un vero e proprio paradiso terrestre.

Quale sentiero prendere? Nel nostro caso, con un passeggino, sbagliando, abbiamo preso la strada a destra (appena usciti dalla cabinovia a destra). Se avete un passeggino vi consiglio di andare a sinistra, scendendo dalla discesa che vi porterà nella valle, in cui potrete passeggiare, godervi prati e animali e mangiare in uno dei ristoranti della zona.

montagne-vicino-ortisei

Noi abbiamo mangiato nella Malga Sanon, un ristorantino tipico locale veramente suggestivo, che permette di assaporare polente e prelibatezze locali mentre si ammira il panorama.

Sci e sport invernali

Durante i mesi invernali, Ortisei si trasforma in un paradiso per gli amanti degli sport sulla neve. Con numerose piste da sci perfettamente preparate, comprensori sciistici di fama mondiale e opportunità per chi pratica lo snowboard, lo sci di fondo e lo sci alpinismo: c’è qualcosa per tutti i livelli di abilità.

La città è una delle destinazioni sciistiche più rinomate delle Dolomiti, offrendo una varietà di piste e comprensori sciistici. Il comprensorio sciistico più grande è quello di Seceda, che vanta una vasta rete di piste ben preparate, perfette per gli sciatori e snowboarder di ogni livello.

LEGGI ANCHE: Vacanze sulla neve: Trentino Alto Adige

Qui, gli esperti possono sfidarsi sulle piste nere e nei tracciati di sci alpinismo, mentre i principianti possono praticare sulle piste più facili e prendere lezioni presso la scuola di sci locale. Inoltre, i più esperti possono accedere al circuito sciistico Sellaronda, usando la funicolare di Santa Cristina: da qui si può prendere l’ovovia Saslong e la seggiovia Sochers – Champinoi.

Un’altra zona popolare per lo sci è il comprensorio Alpe di Siusi, facilmente accessibile usando la cabinovia di Ortisei, ideale per le famiglie e per gli sciatori meno esperti: sono infatti presenti piste larghe non troppo ripide. 

Esperienze culinarie

Nei numerosi ristoranti e rifugi di montagna sparsi per la regione i visitatori possono deliziare il loro palato con autentiche prelibatezze. Assaporare lo speck, un prosciutto affumicato tipico della regione, è un’esperienza da non perdere, così come gustare i canederli, gnocchi di pane arricchiti con speck, formaggio o erbe aromatiche. E per concludere il pasto con dolcezza, niente è più soddisfacente dello strudel di mele, una delizia sfiziosa che incarna il gusto autentico delle Dolomiti.

piatti-tirolesi-ortisei-malga

Questi piatti sono spesso accompagnati da vini pregiati della regione, che completano perfettamente l’esperienza culinaria, trasportando i commensali in un viaggio sensoriale attraverso i sapori e i profumi delle montagne.

LEGGI ANCHE: La ricetta del Gulasch

Dove mangiare a Ortisei? Noi abbiamo prenotato un appartamento per essere più autonomi e risparmiare sul budget del viaggio a Ortisei. Ci siamo però concessi qualche cena e pranzo in uno dei ristoranti della città, come ad esempio:

  • Allo Snetonstube, in Streda Sneton, 26, dietro il centro storico, una trattoria tipica in cui assaggiare vini locali, gulash, spätzle e molto altro.
    Snetonstube
  • Se come noi hai deciso di prendere la cabinovia Alpe di Siusi puoi inoltre recarti alla Malga Sanon, un ristorantino (raggiungibile anche con il passeggino) ai piedi delle vette innevate delle dell’Alpe di Siusi, in cui gustare piatti tirolesi, formaggi e prelibatezze locali.
    malga-sanon

Visitare musei e negozi locali

Presso il Museo della Val Gardena (Museo de Gherdëina) in Strada Rezia, 83, i visitatori possono immergersi nell’artigianato tradizionale della zona, ammirando opere in legno intagliato e ceramiche che testimoniano l’abilità artigianale e la creatività degli artisti locali. Ogni pezzo esposto racconta una storia unica, offrendo uno sguardo privilegiato sulla ricca tradizione artistica della Val Gardena. 

Dedica del tempo a esplorare le botteghe artigianali di Ortisei, dove puoi trovare opere d’arte uniche, sculture in legno intagliato, oggetti di design e souvenir tradizionali. Noi siamo stati in diverse boutique del centro storico, dove è possibile trovare tanti oggetti di artigianato scolpiti in legno.

dolfi-land-ortisei

Visita Dolfi Land, il parco tematico del legno. Uno showroom che si estende su quattro piani in cui trovare tantissimi oggetti, sculture, giocattoli e elementi di arredo fatti in legno. Un’immersione nell’arte e nell’atmosfera natalizia: al suo interno sono infatti disponibili casette in legno piene di migliaia di personaggi del Presepe.

negozio-legno-ortisei

Il negozio mette inoltre a disposizione una grande area gioco per bambini coperta sulla terrazza panoramica. Durante la nostra visita, inoltre, era presente un artigiano intento a scolpire il legno.

Cosa fare a Ortisei se non si scia

Tra le cose da fare a Ortisei ci sono anche le attività rilassanti da svolgere in spa o in piscina. Controllando sui principali motori di ricerca è possibile, infatti, trovare numerosi hotel con Spa a Ortisei, tra cui: Luna MondSchein, Angelo Engel, La Cort My Dollhouse (solo per adulti), Gardena Grödnerhof, Alpin Garden Luxury Maison (solo per adulti) e il Classic Hotel am Stetteneck. 

Inoltre, per le famiglie, da non perdere il famoso Cavallino Bianco di Ortisei: l’albergo è situato nel centro storico della città e offre una spa attrezzata con piscina all’aperto e un’area gioco privata interna con personale dedicato, perfetto per i genitori che desiderano trascorrere qualche ora all’insegna del relax mentre i bimbi si divertono.

cavallino-bianco-ortisei

Devo dire che la struttura, esternamente, è veramente bella: si viene inoltre accolti da statue giganti di topolino, un’ulteriore conferma di come l’hotel sia pensato per far trascorrere ai più piccoli momenti di vero divertimento.

Un’alternativa economica, scelta da noi, è Mar Dolomiti, la piscina comunale di Ortisei situata in via Promeneda 2: un vero e proprio centro termale con piscine interne, esterne, scivoli per bambini, saune e bagno turco. Siamo stati con la nostra bimba di due anni e abbiamo trovato una struttura completamente rinnovata, pulita e non affollata. All’esterno è presente una piscina riscaldata in cui rilassarsi anche durante i mesi invernali.

Consiglio: chiedi sempre al tuo hotel o bed and breakfast se offrono ingressi gratuiti. Molte strutture, come ad esempio l’appartamento che abbiamo prenotato su Airbnb (Villa Erina), ci ha fornito alcuni ingressi gratuiti alla piscina.

newsletter blogger viaggio

Ricevi i miei consigli di viaggio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *