street-art-parigi

Tour della street art a Parigi

 

La street art di Parigi racconta una storia parallela a quella dei suoi musei e monumenti, una narrazione che dipinge le facciate della città con colori e opere d’arte audaci e messaggi provocatori. Lungo vie acciottolate e attraverso quartieri storici, l’arte urbana parigina si rivela in tutta la sua diversità, trasformando angoli nascosti e spazi aperti in tele giganti che riflettono l’energia e lo spirito contemporaneo di questa metropoli eterna. 

Un paradiso per gli amanti dell’arte raggiungibile in poche ore dall’Italia, si può, ad esempio, prendere un volo da Napoli a Parigi consultando le offerte della compagnia area di bandiere, per raggiungere la città in sole due ore. Oltre alla possibilità di partire da Napoli, esistono molteplici opzioni per chi desidera esplorare le bellezze locali partendo da altre città italiane, adattandosi così a varie esigenze e preferenze di viaggio. 

graffiti-parigi

Per chi parte dal Sud Italia, è possibile organizzare il viaggio scegliendo un volo da Bari a Parigi, una soluzione comoda e veloce per immergersi nella magia della capitale francese, città simbolo di cultura, arte e gastronomia.

LEGGI ANCHE: Ristoranti parigini: cosa e dove ho mangiato a Parigi

Scoprendo angoli nascosti e vicoli dipinti dall’estro degli artisti locali, questo tour della street art di Parigi ti guiderà attraverso un percorso insolito, invitandoti a scoprire una città meno conosciuta e artisticamente più vibrante, dove ogni muro diventa una tela da dipingere e scolpire.

The World Of Banksy

Nel cuore di questa città d’arte, dove la street art parigina si intreccia con la storia e la cultura, è presente inoltre un luogo unico nel suo genere: un museo dedicato interamente all’opera enigmatica e provocatoria di Banksy, l’artista di strada più noto al mondo. Stiamo parlando del The World Of Banksy in 44 Rue du Faubourg Montmartre, Paris.

Questo spazio espositivo, situato in una zona vibrante della metropoli, celebra il lavoro di colui che ha saputo trasformare muri e angoli urbani in potenti messaggi politici e sociali. Il museo offre ai visitatori l’opportunità di immergersi nell’universo di Banksy, esplorando le sue opere più iconiche e le installazioni temporanee che hanno catturato l’attenzione di tutto il mondo. 

Questo spazio non solo arricchisce il panorama artistico della città ma invita anche a riflessioni più ampie sul ruolo dell’arte nella società contemporanea, rendendolo una tappa obbligata per chi desidera comprendere a fondo la street art di Parigi e il suo impatto culturale.

fasce per capelli

Dove vedere la street art a Parigi

murales-parigino

La street art a Parigi è una narrazione visiva che si dipana attraverso quartieri e strade nascoste, offrendo una prospettiva unica sulla città lontana dai soliti percorsi turistici. Quest’arte, un tempo considerata una forma di vandalismo, è oggi celebrata come un’espressione della cultura urbana contemporanea, con la città che si posiziona come una delle capitali mondiali di questa forma d’arte. 

La capitale francese si è trasformata infatti in una tela dove artisti di fama internazionale e talenti emergenti lasciano il loro segno, trasformando angoli di città in opere d’arte a cielo aperto. Questa breve guida ti porterà alla scoperta dei migliori luoghi dove vedere la street art a Parigi, dal vibrante Belleville al sofisticato Marais.

arte-urbana-parigi

LEGGI ANCHE: Tour “essenziale” di Parigi

Scopriamo insieme i migliori luoghi in cui vedere la street art a Parigi.

  • Rue Dénoyez. Il 20° arrondissement, con la sua Rue Dénoyez, situata nel vivace quartiere di Belleville, è un caleidoscopio di colori, un museo a cielo aperto dove la creatività non conosce limiti. Le sue mura sono ricoperte di opere d’arte che cambiano volto ad ogni vicolo quasi quotidianamente, offrendo un panorama sempre nuovo ai passanti. 

    Artisti di strada da tutto il mondo vengono qui per lasciare il loro segno, trasformando Rue Dénoyez in una tela che riflette i cambiamenti sociali, le tendenze artistiche e le voci multiculturali della città. Camminare lungo questa strada è come sfogliare le pagine di un libro vivente, dove ogni graffito parigino, stencil o murales narra una storia unica, testimoniando l’effervescenza e la diversità della scena artistica locale.

  • Place Igor Stravinsky. Nel 4° arrondissement, si trova la suggestiva Place Igor Stravinsky, un luogo noto non solo per la sua bellezza architettonica e la sua posizione privilegiata, ma anche per essere il palcoscenico di una vivace espressione di street art. Situata tra il Centre Pompidou e la chiesa di Saint-Merri, è un punto di riferimento per gli amanti dell’arte contemporanea e della cultura urbana.Inoltre, è possibile ammirare anche graffiti e murales parigini realizzati da artisti contemporanei, che aggiungono ulteriore vivacità e creatività all’atmosfera circostante. Così, passeggiando tra i vicoli, si ha l’opportunità di immergersi nell’arte sotto tutte le sue forme, vivendo un’esperienza unica nel cuore della città.
  • Rue de Verneuil. Una strada affascinante situata nel quartiere di Saint-Germain-des-Prés, nel 7° arrondissement. Questo tratto di strada è particolarmente celebre per essere stato il luogo di residenza del leggendario musicista francese Serge Gainsbourg. Oltre alla sua importanza culturale legata alla figura di Gainsbourg, la Rue de Verneuil è anche rinomata per la sua vibrante street art parigina. Il motivo principale per cui questa strada è diventata un’attrazione per gli amanti dell’arte urbana è il murales parigino dedicato a Serge Gainsbourg che adorna la facciata della sua ex-residenza. Quest’opera monumentale ritrae il volto di Gainsbourg in bianco e nero. Il murale è diventato un’icona nel panorama della street art parigina ed è diventato un punto di riferimento per i fan di Gainsbourg e gli appassionati di arte urbana. Gli artisti di street art locali e internazionali hanno contribuito a trasformare la Rue de Verneuil in una galleria a cielo aperto, offrendo ai visitatori un’esperienza artistica unica nel cuore della Capitale.

dipinto-muro-parigi

  • Quai de Valmy. Il Quai de Valmy è una strada pittoresca situata lungo il Canal Saint-Martin nel 10° arrondissement. Con le sue rive alberate e le atmosfere bohémien, questa zona è diventata un luogo prediletto per gli artisti di street art di Parigi che hanno trasformato il paesaggio urbano con le loro opere. Passeggiando lungo il Quai de Valmy, è impossibile non notare le numerose opere d’arte che decorano le pareti dei suoi edifici e le strutture circostanti. Dai murales colorati alle sofisticate installazioni, la street art di Parigi qui riflette una vasta gamma di stili e temi, creando un’affascinante galleria a cielo aperto.

    Qui le opere spesso incorporano elementi del paesaggio urbano, creando una sorta di dialogo visivo tra l’arte e l’architettura della zona. Questo crea un’esperienza unica per chi passeggia lungo il canale, offrendo un’opportunità per riflettere sul rapporto tra la città e la sua arte urbana.

  • Art 42 Musée d’art urbain. Nel cuore del 17° arrondissement, si trova una gemma unica nel suo genere per chi desidera vedere la street art a Parigi: l’Art 42. Questo museo, il primo del suo genere in Francia, offre una visione mozzafiato della street art contemporanea in un contesto unico e stimolante. Art 42 Musée d’art urbain si distingue non solo per la sua vasta collezione di opere d’arte urbana, ma anche per la sua accessibilità. Essendo il primo museo gratuito e permanente di street art in Francia, Art 42 è un luogo aperto a tutti, che accoglie sia i residenti del quartiere che i visitatori provenienti da ogni parte del mondo. Il museo occupa uno spazio industriale riconvertito, che aggiunge un fascino industriale: le pareti sono ricoperte di murales, graffiti parigini e installazioni, creando un’esperienza immersiva che invita i visitatori a esplorare il mondo della street art parigina e internazionale in tutta la sua diversità.

    Con una collezione che spazia dai graffiti di Parigi storici alle stampe originali, il museo della street art a Parigi rappresenta un ponte tra l’effimera arte di strada e il mondo delle gallerie d’arte, dimostrando come l’espressione artistica urbana possa trovare una casa anche entro mura più istituzionali.

newsletter blogger viaggio

Ricevi i miei consigli di viaggio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *